Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

Croazia: c’era una volta l’Adriatico …

Durante le vacanze estive qualche giorno di relax al mare è praticamente un must se si viaggia con bambini al seguito. Ma questo non vuol dire per forza rinchiudersi in qualche villaggio turistico e tantomeno dover trascorrere le giornate stipati in spiagge super-attrezzate e trasformate in sun-park. Certo, essendo costretti a muoverci in agosto, trovare baie tranquille e poco frequestate diventa una vera sfida: quella che ogni anno ci prepariamo ad affrontare e con una buona dose di fortuna (e molte ore di pianificazione da casa) … a vincere!

mare ad agosto

Programmando le nostre prime vacanze lunghe in Croazia eravamo molto preoccupati a tal proposito, perchè si sa che le sue coste sono letteralmente prese d’assalto durante i mesi estivi. Eppure dall’altro lato dell’Adriatico esiste ancora un posticino che ha mantenuto il fascino di un tempo e che ci auguriamo venga preservato così ancora a lungo.

Sto parlando di VIS, Lissa in italiano.

la baia di Milna, a pochi metri dal nostro appartamento

E’ l’isola abitata più lontana dalla costa croata ed è collegata a Spalato da 2-3 traghetti al giorno in alta stagione. Ha solo un paio di piccoli alberghi, nessun villaggio turistico, un unico supermercato e le attrattive serali si limitano a qualche rara sagra in una delle due cittadine alle estremità dell’isola.
E’ stata una base militare chiusa agli stranieri fino a pochi anni fa e questo l’ha preservata da uno sviluppo edilizio selvaggio e da qualsiasi tipo di edificio industriale. Per cui potrete stendervi al sole in piccole baie isolate e avere davanti a voi un mare con tutte le sfumature dell’azzurro, alle vostre spalle solo pinete profumatissime e come sottofondo musicale il canto di migliaia di cicale.

scogli e ciottoli nella baia di Srbrena

Per i bambini ci sono solo alcune reti giganti su cui saltare la sera e alcune macchinine a noleggio vicino al porto della città più grande. In compenso Samir si è divertito un sacco a nuotare in un mare cristallino, a fare snorkeling dal suo materassino dotato di finestrella trasparente, a osservare pesciolini sul bagnasciuga, paguri e pomodori di mare sugli scogli e, cosa assai rara in Croazia, … a giocare con la sabbia!

baby-snorkeling

L’interno è molto verdeggiante e, a parte alcune piccolissime frazioni e qualche agriturismo, praticamente disabitato. Solo un paio di strette stradine attraversano l’isola. Ai loro lati si estendono pinete e vigneti, e talvolta basta una curva a gomito per ritrovarsi inaspettatamente davanti al blu del mare e a panorami mozzafiato.

Con il traghetto sbarchiamo a Vis città, che di per sè non ha nulla di speciale. Ma qualche giorno più tardi, arrivando al porto nel momento del tramonto, il sole ci regala uno dei suoi spettacoli più affascinanti.
In pochi minuti un pennello magico stende le prime ombre della sera su tutto ciò che ci circonda e l’acqua dinnanzi a noi si trasforma in una pozza scura punteggiata di imbarcazioni di ogni forma e dimensione. Dall’altro lato della baia le pietre delle case si accendono di colori dai toni caldi, resi ancor più abbaglianti dal verde intenso della vegetazione che ricopre la cima della collina alle loro spalle.

Kut vista dal porto di Vis città al tramonto

E’ la zona di Kut, che letteramente vuol dire “angolo tranquillo” o “nascondiglio”. Un susseguirsi di vicoli lastricati ed eleganti edifici in pietra che ospitano qualche ristorantino, piccoli negozi con oggetti curiosi e di artigianato locale, qualche galleria d’arte. Passeggiare qui è davvero rigenerante … E’ uno di quei luoghi che fa bene alla mente e allo spirito.

vicoli di Komiza

Anche Komiza, sul lato occidentale dell’isola, è un vero gioiellino. La maggior parte delle attività commerciali e di ristorazione si affaccia sul piccolo porticciolo. Basta allontanarsi di qualche passo per ritrovarsi in stradine silenziose, dove la vita sembra essersi fermata qualche decennio fa.

Come i sapori della cucina, fatta per lo più di verdure dell’orto, pesce azzurro, crostacei, polipo e agnello. Le specialità locali, oltre ai vini per cui l’isola è rinomata in tutta la Croazia, sono la focaccia di acciughe, cipolla e pomodori, e la Peka, un piatto a base di polipo (o agnello), patate e qualche altra verdura. La sua preparazione richiede 3-4 ore di cottura in appositi contenitori ricoperti di braci: ecco perchè ovunque è sempre necessario prenotarla con largo anticipo e talvolta può essere richiesto un minimo di porzioni.

la Peka è quasi pronta … slurp!

Noi abbiamo alloggiato in un appartamentino molto curato e con una splendida terrazza affacciata sul mare a Zenka, un gruppo di poche case nel lato sud-orientale dell’isola. Per prenotarlo, contattare Jana Janosik, la proprietaria, al numero 00385 99597 8467.
Durante le mie ricerche on-line mi aveva affascinato molto anche Lavanda i Ruzmarin, purtroppo già al completo quando li ho contattati. Se qualcuno di voi avrà modo di andarci, aspetto una vostra opinione …

baia di Zaglav con Zenka sullo sfondo
Annunci

10 commenti su “Croazia: c’era una volta l’Adriatico …

  1. Pingback: 8 cose da sapere per una vacanza in Corsica a prova di bambini | Viaggi e Baci

  2. Vaty
    2 agosto 2013

    carissima, mi sono salvata questo link.
    la seconda metà di agosto faremo proprio la croazia e sto cercando appunto nuove mete:) grazie Monica!

    • Chiara
      2 agosto 2013

      ciao Vaty, mia concittadina tra l’altro (sei di BG vero?)…se ti interessa io sono GPC della Croazia e la frequento da quando ho tre anni…posso darti tutti i consigli che vuoi…io amo parlare di Croazia e dintorni :-)))) quindi mi farebbe solo piacere…

  3. Chiara
    25 luglio 2013

    Quest’anno ci torno :-)))

  4. Pingback: Grecia: in vacanza sull’isola di Venere | Viaggi e Baci

  5. Pingback: Riviera di Ponente: on-the-road fuori stagione | Viaggi e Baci

  6. Pingback: Domus Budoni, la Sardegna a misura di bambini « Viaggi e Baci

  7. Pingback: Cromo-mondo: i colori dei nostri viaggi « Viaggi e Baci

  8. Elena
    21 aprile 2012

    Ma che bei posti.

Mi piacerebbe ricevere una tua cartolina, ma puoi lasciare il tuo commento anche qui:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 4 luglio 2011 da in al mare, Croazia con tag , , , .

Vuoi seguirmi anche sui social? Ehm …

Instagram
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: