Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

Un week-end tutto da sola

Sono letteralmente al settimo cielo!
Se non ci sono imprevisti dell’ultimo minuto, sempre dietro all’angolo quando si hanno bimbi piccoli, domani parto per un week-end tutto da sola.
Oddio! dire da sola non è poi così corretto visto che ci saranno una cinquantina di persone a farmi compagnia, ma per la prima volta dalla nascita di Samir vado via senza di lui e Coccinello Pazzerello.
Non è la prima volta che ci separiamo per alcuni giorni (come a luglio quando loro erano in Tunisia e io al lavoro), ma è la prima volta che sfrutto questi giorni da single per fare quello che piace a me …

Sono 3 anni che sogno di fare uno stage di Tai Chi e finalmente è arrivato il grande momento. Sedici ore di allenamento intensivo, circondata da persone con la stessa passione e la stessa filosofia di vita, in mezzo a una pineta in riva al mare: cosa volere di più?
Nemmeno a farlo apposta, poi, l’occasione arriva in un momento in cui ne ho proprio bisogno e spero tanto di riuscire a staccare la spina, in tutti i sensi. Quella di pc e telefonino sarà staccata sicuramente.

So che l’argomento in questione potrà sembrare poco appropriato in un blog dedicato ai viaggi con bambini, ma colgo l’occasione per affrontare un tema che spesso ho percepito nei discorsi con le altre amiche-mamme.
Quando si hanno figli ancora piccoli, c’è la tendenza diffusa a rinunciare ad ogni passione che non coinvolga o possa essere condivisa con loro e ci si sente quasi in colpa a ritagliarsi nel corso della giornata-settimana-mese dei momenti solo per sè. Alcune riescono, con il passare degli anni, a concedersi dei rari momenti in cui uscire da sole con il compagno o gli amici, ma l’idea di abbandonare anche per un solo giorno tutta la famiglia per curare un proprio interesse è vista spesso come un’azione assolutamente riprovevole.

Personalmente, invece, penso che sia una delle cose migliori che possiamo fare per il benessere nostro e delle persone che amiamo. Non solo teniamo vivo il nostro io e lo nutriamo con emozioni positive, che poi saranno immediatamente percepibili dalle persone che ci circondano, ma offriamo anche a nostro figlio la possibilità di avere dei momenti in esclusiva con il suo papà. Questo vuol dire poter fare cose diverse dal solito, creare nuove intese, infrangere alcune delle regole della mamma e trovare il modo di risolvere da soli piccoli-grandi problemi.

Quindi, addio sensi di colpa!
E’ bene imparare ad approffittare di ogni momento utile per coltivare un interesse personale e cercare di ricavarsi degli spazi tutti per sè. Il nostro cucciolo imparerà indirettamente l’importanza di fare lo stesso nella propria vita e sono certa che crescerà più sereno e motivato.

Voi cosa ne pensate?

Annunci

Un commento su “Un week-end tutto da sola

  1. Anonymous
    19 novembre 2011

    PUBBLICATOOOOOOOO!!!!!!!!!!!! BELLISSIMO!!! T.V.B. ❤ ❤ ❤

Mi piacerebbe ricevere una tua cartolina, ma puoi lasciare il tuo commento anche qui:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 novembre 2011 da in pensieri e parole con tag .

Vuoi seguirmi anche sui social? Ehm …

Instagram
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: