Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

Al mare d’inverno

Vi vedo già lì con gli occhi sgranati e la faccia inebetita, persi dietro ai ricordi della vostra ultima vacanza ai Caraibi o al sogno ancora mai realizzato di una settimana alle Maldive. Acque turchesi, limpide, cristalline. Temperatura sopra i 30 gradi mentre in Europa si gela. Pesciolini tropicali e coloratissimi. Rum, salsa e merengue.
Noli, la spiaggia

E invece no!

So che il titolo può avervi tratto in inganno, ma se guardate bene la foto e i colori della barca, capirete subito che oggi voglio parlavi del mare d’inverno IN ITALIA …

Bordighera: la spiaggia d’inverno

In Italia? – occhi ancora più sgranati …
E cosa ci si va a fare al mare in Italia all’inizio dell’anno??? – mentre siete tentati di chiudere il blog e rituffarvi tra le scartoffie del vostro ufficio

ALTO LA’!
Non muovetevi. Non chiudete il blog.
Continuate a leggere e troverete più di uno spunto per qualche giorno di assoluto relax a pochi passi da casa …

Certo, serve un falso inverno come questo per potersela godere al massimo. Un inverno in cui non piove da mesi, in cui le temperature non riescono a scendere sotto lo zero, in cui la neve è solo artificiale …
Ma visto che quest’anno va così, invece di lamentarsi inutilmente, tanto vale sfruttare le belle giornate.
Noi lo abbiamo fatto a inizio gennaio concedendoci qualche giorno di assoluto riposo in un gioiellino della Riviera di Ponente e siamo stati ricompensati così …

mimose in fiore prima dell’epifania!
relax sul lungomare

Mimose in fiore, ulivi luccicanti sotto il sole del Midì, pic-nic sulla spiaggia, lunghe passeggiate in riva al mare e qualche raro momento di sano relax.
Chi viaggia con figli piccoli al seguito sa bene che è quasi impossibile chiudere gli occhi per più di cinque minuti, ma … chi si accontenta gode!
E loro godranno sicuramente …

Mi riferisco ai vostri figli, che non si lasceranno certo sfuggire la minima occasione per sperimentare tutto ciò che il mare offre da fare, anche nei mesi freddi.

al mare d’inverno

In fin dei conti, la sabbia è sabbia in tutte le stagioni e il lancio di grosse pietre in un mare imbizzarrito regala sempre grandi emozioni.
Inoltre, ora che non ci sono migliaia di lettini e asciugamani sulla spiaggia, di pedalò e yacht all’orizzonte, di persone schiamazzanti tra le onde, sbucano fuori tutta una serie di personaggi intenti in attività interessantissime agli occhi curiosi dei nostri piccoli accompagnatori …

incontri curiosi in riva al mare

Per non parlare dei gabbiani, finalmente padroni incontrastati di mare, cielo, spiaggia … e non solo!

gabbiani sulla spiaggia di Noli

Li si potrebbe stare a guardare per ore …

Attività di questo genere sono alla portata di tutti, in qualunque località di mare del Belpaese.
Ma se scegliete, come noi, il tratto di costa più occidentale d’Italia e avete solo poche ore a disposizione, vi consiglio di lasciar perdere le tanto rinomate Alassio, Bordighera, Sanremo e Ventimiglia e di avventurarvi alla scoperta di Cervo: a mio avviso uno dei borghi marinari più suggestivi dell’intera Liguria.

a Cervo

Lasciate pure la macchina in uno dei parcheggi verso San Bartolomeo al Mare: potrete passeggiare sulla spiaggia e sugli scogli artificiali divertendovi a scattare mille fotografie. Perchè ogni passo e ogni minimo mutamento di luce regalano a questo piccolo gruppo di case un’aria diversa e inevitabilmente vi ritroverete a volerle immortalare tutte.
E’ sicuramente uno dei borghi più caratteristici e intatti della riviera ligure, con una splendida cattedrale barocca sulla sommità del colle che ipnotizza lo sguardo anche al calar della sera.

Cervo e la sua cattedrale barocca

Arrampicarsi lungo le sue strette stradine acciottolate, perdersi nel groviglio dei carrugi, svoltare un angolo e ritrovarsi davanti al luccicchio del mare, sono esperinze inebrianti …

carrugi di Cervo e Noli

… quanto arrivare, quando meno te l’aspetti, nella piazza della cattedrale verso l’ora di pranzo di una tiepida giornata di gennaio. La troverete semideserta, avvolta in un silenzio surreale e invasa da una luminosità tanto cara ai pittori di fine Ottocento.

E’ quasi impossibile girovagare in questo luogo ancora fortunatemente intatto senza pensare con nostalgia a come doveva essere Bordighera quando vi soggiornò Monet o i paesini della Costa Azzurra ai tempi di Matisse e Renoir. Oppure ritorvarsi a fantasticare Cezanne e Picasso intenti a scomporre e ricomporre una serie di volumi che si incastrano l’un l’altro, in una maniera così naturalmente cubista, come questi …

composizione cubista a Cervo

Informazioni utili:
Per dormire vi consiglio gli incredibili appartamenti I Freschi a San Bartolomeo al Mare, uno dei miei Special Place preferiti. Si trovano a meno di 5 minuti di macchina da Cervo.

Per mangiare, una buona scelta può essere Il Sangiorgino nella parte alta del paese. E’ il ristorantino-enoteca del più noto e lussuoso Ristorante San Giorgio, con cui condivide cucina e toilette. Buoni i gnocchetti al pesto, i ravioli di boraggine, la farinata e il gelato con zabaione.

Per acquisti gastronomici locali, un’ottima  selezione di prodotti liguri fatti in casa li potete trovare a Olio e non solo di San Bartolomeo al Mare, sulla strada interna che da I Freschi conduce a Cervo. Se non trovate la segnaletica per raggiungerlo, potete chiamare il sig. Carcheri Angelo (cell. 334 992 9293) e farvi guidare da lui.

Se avete un po’ di tempo a disposizione, un’altra bella meta marina (alcune foto di questo post vengono da lì) è Noli, una mezz’ora d’auto in direzione di Genova. Il tratto costiero della via Aurelia che la collega a Varigotti, in questa stagione, è uno spettacolo.
Qui per pranzo una buona alternativa al classico ristorante può essere un pic-nic sulla spiaggia a base di focaccia e farinata. Ma attenzione! D’inverno, a ora di pranzo tutti i panifici chiudono e seguendo il profumo di pizza, focaccia e pane appena sfornato vi ritroverete sempre davanti a serrande abbassate. Noi abbiamo avuto la fortuna di trovare ancora aperta la Pasta Fresca Rosalba (via Colombo 106, tel. 019 748 618) e con la scusa di comprare trofie e pesto da portare a casa, abbiamo fatto rifornimento per un pranzo sulla spiaggia a base di lasagne al pesto appena sfornate, farinata di verdure, croquette di patate alle erbe aromatiche e focaccia calda … una bontà!

Annunci

3 commenti su “Al mare d’inverno

  1. Pingback: Riviera di Ponente: on-the-road fuori stagione | Viaggi e Baci

  2. Pingback: Domus Budoni, la Sardegna a misura di bambini « Viaggi e Baci

  3. MaestraLaura
    12 febbraio 2012

    mi segno questo tuo post…ho proprio voglia di vedere la liguria!

Mi piacerebbe ricevere una tua cartolina, ma puoi lasciare il tuo commento anche qui:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Vuoi seguirmi anche sui social? Ehm …

Instagram
incontriamoci a Marostica
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: