Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

Inauguriamo la primavera al Giardino di Valsanzibio

Dopo averlo studiato all’università per l’esame di Storia dei Giardini, essermelo ritrovato tra le ville venete mentre mi preparavo a diventare guida turistica ed esserci arrivata a cancelli ormai chiusi un paio di anni fa, capirete bene con che gioia ho accettato l’invito di alcuni amici per trascorrere il primoweek-end di primavera al Giardino di Valsanzibio.
Annoverato tra i migliorigiardini storici d’Italia, con un percorso simbolico ancora perfettamente fruibile,decine di statue distribuite su quindici ettari di terreno ricoperto daun’incredibile varietà di specie vegetali e punteggiato da giochi d’acquaancora funzionanti, il giardino voluto dai Barbarigo sul finire del Seicento èuna perfetta simbiosi di natura e architettura.
Potrei parlarvi di Perfettibilitàe Salvazione, cercare di elencarvi specie arboree ultracentenarie otediarvi con l’albero genealogico di una famiglia che ha dato i natali anche adun santo, ma visto che mi è capitato in sorte di visitarlo insieme a quattrodiavoletti …
vi presento le nostre scimmiette: Samir, Giovanni, Isabel e Riccardo

mi limiterò a condividere con voi le scoperte e le risateche quest’angolo di paradiso può regalare ai giovani visitatori.
Appenavarcato il cancello, occhi curiosi e piccole dita si mettono alla ricerca dellasua attrazione più nota,
nella mappa che ci vieneconsegnata all’ingresso

trovato subito! … il labirinto

E’ il più antico ed esteso labirinto di bosso ancora esistente, un’avventura davvero emozionante … e non solo per i più piccini!
Dopoaverne studiato la perfezione formale e la possibile via d’uscita dall’alto del suo Belvedere, postoal centro del quadrato e facilmente raggiungibile dall’esterno,

alla ricerca della via d’uscita del labirinto dall’alto del Belvedere

non resistiamo alla tentazione di perderci tra viali fiancheggiati dasiepi più alte di noi e di seguire un filo che pare ingarbugliarsi tra curve adangolo retto e biforcazioni che compaiono come per magia davanti ai nostri piedi.

nel labirinto del Giardino di Valsanzibio

Camminiamo con la sensazione di essere sempre nello stesso punto, persi inuno spazio angusto che ci sovrasta.
Per fortuna i nostri giovani compagni diavventura non si lasciano spaventare per così poco e proseguono con il sorriso fino a trovare la giusta via d’uscita.
Ignari delle imprevedibili occasioni di divertimento che il giardino offrirà di lì a poco ai nostri cuccioli, ci godiamo la bellezza di lunghi viali alberati, scorci paesaggistici da effetto cinematografico, zampilli d’acqua provenienti da statue che si specchiano vanitose in peschiere e fontane.

Villa Barbarigo e il suo giardino d’epoca

La natura si risveglia piano piano intorno a noi.
Timide gemme fanno capolino tra i rami a impreziosire la maestosità di alberi centenari che si protendono verso l’azzurro del cielo.

primi cenni di primavera

Ognuno di loro ha una peculiarità da esibire con orgoglio alla curiosità dei nostri bimbi: tronchi perforati da cavità misterise, radici ingarbugliate come matasse di lana, dimensioni da paese dei giganti,

altro che “Albero Azzurro”! questi sì che sono magici …

corteccie screpolate da accarezzare, piante rampicanti a decorare il tronco, violette colorate tutt’intorno a profumare un’aria tiepida che sa già di primavera.

particolari della natura a Valsanzibio

Alcune piante non ce l’hanno fatta ad arrivare ai giorni nostri, ma hanno lasciato dei trampolini di lancio così speciali che le nostre scimiette son ben felici di utilizzare come palestra d’arrampicata libera,

è così grande che c’è posto per tutti

pregustando inconsapevolmente le mille acrobazie che una magnolia ultracentenaria offrirà loro di fare tra rami giganteschi e incredibili radici affioranti dal terreno.

dimostrazione incofutabile della nostra discendenza dalle scimmie
mamma! che radici …

Ovunque si volga lo sguardo, ci sono alberi, rocce e giochi d’acqua.
Sembrano messi qui apposta per dar modo a Samir e i suoi amici di sperimentare l’agilità, la destrezza e la capacità di equilibrio dei loro giovani corpi ancora in fase di sviluppo.

il romitorio del Giardino di Valsanzibio
fontane e giochi d’acqua nel giardino all’italiana

Un’occasione davvero unica per lasciar liberi tutti e cinque i sensi di gustare quanto di meglio la natura e l’uomo possono creare insieme.

Informazioni utili:
Il Giardino di Valsanzibio è aperto tutti i giorni da fine febbraio a inizio dicembre, ma con orario continuato dalle 10 al tramonto solo la domenica e nelle festività.
I bambini fino ai 6 anni entrano gratuitamente, oltre pagano €5,50; gli adulti, € 8,50.

Villa Barbarico e il suo splendido giardino seicentesco si trovano sul lato orientale dei Colli Euganei. Se vi fermate in zona più giorni, potete abbinarlo alla visita di Padova, Arquà Petrarca e Il Museo dell’Aria e del Volo a Due Carrare. Oppure a quache ora di relax in una delle località delle Terme Euganee.

Annunci

7 commenti su “Inauguriamo la primavera al Giardino di Valsanzibio

  1. Pingback: A Marostica per la fioritura dei ciliegi | Viaggi e Baci

  2. Pingback: L’Orto Botanico dei Viaggiatori | Viaggi e Baci

  3. Pingback: La casa sull’albero e il sogno dei miei viaggi | Viaggi e Baci

  4. Pingback: Arte Sella, dove la natura diventa arte « Viaggi e Baci

  5. Giorgia Mazzanti
    18 aprile 2012

    Devo venire assolutamente da quelle parti!

  6. Viaggi e Baci
    29 marzo 2012

    BRAVA!!! ;DSegnatelo pure, volendo distruggerti un po' potresti anche farlo in giornata, altrimenti ti fai una bella notte fuori alle terme e torni a casa rigenerata …

  7. Cristina
    28 marzo 2012

    Eccomi!! Come promesso, finalmente sono riuscita a passare dal tuo blog 🙂 Sono anche diventata tua follower e ti ho messa fra i miei blog preferiti, così non ti perdo! Davvero bello questo giardino, chissà che non si riesca a vederlo anche noi, dopo tutto non siamo lontanissimi..si vedrà..io intanto me lo segno. Buona continuazione di pomeriggio. Cris http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/

Mi piacerebbe ricevere una tua cartolina, ma puoi lasciare il tuo commento anche qui:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Vuoi seguirmi anche sui social? Ehm …

Instagram
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: