Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

A.A.A. consigli cercasi per vacanze in tenda con bambini

Ebbene sì: alla fine abbiamo ceduto anche noi … quest’anno si dorme in tenda!
Mio figlio ancora non lo sa, ma questo è il più grande gesto d’amore che lo spirito vagabondo mio e di Coccinello Pazzerello potesse concepire. Samir ce lo chiede da 3 anni e in questi ultimi mesi ha disegnato tende, progettato roulotte, ammobiliato camper dalla mattina alla sera …
Insomma, è uno di quei sogni da realizzare!

E quale età migliore dei 6 anni per farlo?
E soprattutto per ricordarlo … visto che potrebbe essere la prima e ultima volta che ci inginocchiamo tutti insieme per stenderci ad un palmo di mano da aghi di pino, formiche affamate e zanzare assassine.
Certo, se potessi avere una tenda così …

tenda a libro Field Candy

viaggi e libri … ecco la tenda che fa per me!

… sarebbe tutto diverso!
Eppure conservo un bellissimo ricordo degli anni trascorsi con i miei genitori in roulotte, delle notti in tenda con i miei cugini e delle esperienze adolescenziali in campeggio. Ma poi si cresce, ci si abitua alle comodità ed è difficile tornare indietro. Almeno finchè a chiedertelo non sono un paio di dolcissimi occhioni marroni.

E così eccomi qua, con la testa già immersa tra le acque turchesi di Minorca, a cercar di capire cosa dovrò mai portar via. In lista ho messo:
– tenda
– materassini
– sedie e tavolino pieghevoli
– lampada a batterie
– sdraio e amaca
– fornellino con ricarica gas
– tanica per l’acqua
– 1 pentola, 1 pentolino, 1 padella, scolapasta
– piatti, bicchieri, posate, tagliere
– baccinella con detersivo, spugnetta e scolapiatti
– borsa frigo con piastre refrigeranti
– filo per la biancheria e mollette
– zampirone e carta igienica
Manca niente secondo voi?

Le domande che mi frullano in testa sono un’infinità …
Dovrò portarmi anche il sacco a pelo o posso accontentarmi di un lenzuolo?
Come posso mantenere al fresco il cibo in assenza di un frigo?
Cosa metto in valigia come indumenti?
Meglio pigiamino leggero o pile per la notte?
Sopravviveremo senza elettricità o meglio portarsi via un cavo elettrico? E se lo portiamo, dobbiamo prenotare l’elettricità fin da subito o possiamo decidere quando siamo lì?
Se prenoto il campeggio in anticipo, mi daranno la piazzola migliore o peggiore?
E avanti di questo passo …

campeggio design

una delle tende dal design simpatico e accattivante di Field Candy

So che tra voi si nascondono un sacco di Giovani Marmotte e di ex Boy Scout: qualche consiglio utile da dispensare a questi genitori sull’orlo di una crisi di nervi pre-camping?
Dai! Fate anche oggi la vostra buona azione quotidiana …
E state pur certi che al ritorno, con i racconti delle nostre avventure fantozziane, vi farete un sacco di belle risate!!!

Ringrazio Field Candy per avermi concesso l’utilizzo delle foto della tenda dei miei sogni. In caso l’esperienza si riveli superiore alle aspettative, il prossimo anno mi vedrete uscire assonnata dal modello Out of a Suitecase, Get a Room o What a Melon
E voi quale scegliereste … per passare inosservati?

Annunci

29 commenti su “A.A.A. consigli cercasi per vacanze in tenda con bambini

  1. Pingback: 5 cose da portare in tenda con i bambini | Viaggi e Baci

  2. Pingback: In campeggio a Minorca « Viaggi e Baci

  3. Pingback: Vacanze in tenda: 10 motivi per farle con i propri figli « Viaggi e Baci

  4. Pingback: Il bello dei viaggi NON organizzati « Viaggi e Baci

  5. colorsontheroad
    23 luglio 2012

    Ciao, io vado in campeggio in tenda con i bambini da ormai 5 anni e ormai sono diventati superesperti anche loro! Quanto all’elettricità noi di solito portiamo via una prolunga che usiamo per ricaricare i cellulari, la macchina fotografica e per attaccare una piccola lampada elettrica per la sera. Del frigo invece faccio tranquillamente a meno, di solito compro il latte fresco la mattina per la colazione e uso le piastre per tenere l’acqua un po’ fresca (attenzione però non tutti i campeggi hanno il freezer a disposizione per le siberine). Per il bagno salviette disinfettanti e per la tenda come qualcun altro ti ha già detto una buona scorta di picchetti e una buona mazzetta perchè non sai che terreno troverai. Buon campeggio!

    • viaggiebaci
      23 luglio 2012

      grazie cara! eppure io mi sto sempre più convincendo che della corrente possiamo anche fare a meno … ma non so se convincerò la mia dolce metà!

  6. Laura Orrù
    23 luglio 2012

    Ciao, noi abbiamo cominciato a campeggiare 3 anni fa e le difficoltà più grosse le abbiamo trovate con i picchetti…abbiamo comprato picchetti in più (di buona qualità), un bel martellone, un aggeggio per togliere i picchetti che non vogliono mai uscire e una pala.Eventualmente anche un rastrello, un telo per coprire il terreno sotto la tenda e che copra la parte dell’ entrata, così è più facile che l’ interno non si sporchi.Noi troviamo comodissima l’ amaca ma non tutti ti danno il permesso di metterla.Comunque se hai la possibilità vai da Decathlon hanno di tutto e di più.
    Laura

    • viaggiebaci
      23 luglio 2012

      l’amaca l’ho comprata anch’io con quel poco che avanzava dal budget messo a disposizione dal marito!!!
      ottimi i suggerimenti sui picchetti, ma spero che pala e restrello ci siano in campeggio se li chiediamo

  7. rita perduca
    23 luglio 2012

    dimenticavo, a proposito di bagni in comune e problemi igienici, che esistono in commercio delle salviettine imbevute di disinfettanti, da usare per igienizzare quando serve.

    • viaggiebaci
      23 luglio 2012

      questo non lo sapevo, ma le cercherò sicuramente!!!!
      ragazze, dopo questo post mi sento un’esperta campeggiatrice anch’io … 😉

  8. ciccola
    23 luglio 2012

    Non dimenticare le stuoie! Occupano poco spazio e le puoi mettere davanti alla tenda per fare una specie di pavimento su cui appoggiare il tavolino. Mia mamma ci faceva lasciare lì le ciabattine per non portare sabbia in tenda. Noi partivamo super attrezzati (ovvero carichi come muli!) e non è mai mancato il mini-frigo. Quindi ci siamo sempre allacciati alla rete elettrica.
    In campeggio da bambini si fanno un sacco di amicizie e esperienze interessanti, e anche per gli adulti è più facile socializzare. Mi ricordo le mangiate con un sacco di gente appena conosciuta, pentoloni di cozze e lasagne, poi caffè per tutti!

    • viaggiebaci
      23 luglio 2012

      buona anche l’idea delle stuoie … mi sà che chiedo agli alpini se mi danno tutti i loro muli per portare tutto quello che mi serve!!!

  9. rita perduca
    23 luglio 2012

    Al tuo elenco di oggetti mi viene da aggiungere: telo supplementare impermeabile per la pioggia o per il sole (in caso di piazzola senz’ombra) e, se i materassini sono gonfiabili, la pompa! Noi ne avevamo una ridicola una volta e siamo arrivati di notte: i vicini si sono impietositi e ci hanno prestato un minicompressorino da collegare all’accendisigari dell’auto comprato in offerta al lidl, altrimenti eravamo ancora là a gonfiare!!!
    Per quanto riguarda la caffettiera, ti senti tranquilla a lasciarla a casa? 🙂
    Poi tu chiedi: “Dovrò portarmi anche il sacco a pelo o posso accontentarmi di un lenzuolo?” Io preferisco il sacco a pelo diritto, che puoi sganciare completamente così diventa alla bisogna anche tappeto, materassino supplementare, o coperta e per un motivo o per l’altro è sempre utile e non costringe o fa sudare.
    “Sopravviveremo senza elettricità o meglio portarsi via un cavo elettrico?”Una volta avevamo vicino a noi una tenda dotata di generatore: un frastuono e una puzza odiosi e un’illuminazione a giorno assolutamente fuori dal contesto. Cosa ti preoccupa, del fatto di non avere l’elettricità?
    Se hai problemi con il frigorifero, suggerisco (magari sono cose scontate, ma non si sa mai) buste di risotti, minestre varie e cus cus liofilizzate, per le emergenze. Tengono poco spazio e basta cuocere con acqua… Per la cena dei bambini, al buio, dopo l’arrivo fantozziano, abbiamo fatto parlare tutto il campeggio chiamandoli dicendo: “é pronto il risotto!!” …sprovvedute sì, ma maghe ai fornelli 😉
    NOTA: Con i bambini, suggerisco assolutamente un bel rifornimento di fiabe e libri della buonanotte: la settimana di ferragosto da qualche anno andiamo con gli amici in campeggio ed è bellissimo, al buio, passare davanti alla nostra fila di tende e sentire per ogni tenda una fiaba diversa… Comunque, per loro è un’esperienza indimenticabile…L’unica difficoltà è con il mio piccolo che odia andare nei bagni comuni, con le conseguenze che ti puoi bene immaginare 🙂 buone vacanze

    • viaggiebaci
      23 luglio 2012

      grazie per le ottime dritte: ne farò tesoro!
      per i libri, visto che sono compagni inseparabili in casa, non li abbandoneremo certo per le vacanze! me lo vedo già quanto sarà emozionante mimare qualche mostro alla luce della torcia 🙂

  10. Monica
    23 luglio 2012

    non avevo capito che la meta era Miorca… quindi mare… meno problemi.
    Dormire… anche io prenderei il sacco a pelo… come ti hanno già detto, l’umidità fa freddo… e se il tempo è incerto potrebbe fare fresco. Anche noi abbiamo sempre la tuta da usare di giorno se fa fresco e come pigiama se c’è necessità. Noi abbiamo i sacchi a pelo con incorporati i lenzuoli se è caldo mettiamo sotto il corpo il sacco in modo che faccia più morbido.
    Abbigliamento: poco ed essenziale… magari prendi un pezzo di sapone per le emergenze tanto la vaschetta hai detto che la prendi.
    Elettricità.. anche qui come ti hanno detto se prenoti è possibile che tu debba dirlo subito. se non prenoti fai un giro quando arrivi e vedi la piazzola che ti può andare meglio… se decidi per l’elettricità attenta ci vuole la spina blu europea tripolare, si usa in tutti i campeggi europei… se decidi di non prenderla puoi caricare il cellulare nelle prese del bagno, a mia esperienza non ne ho mai visto sparire neanche uno. Noi abbiamo l’inverter e carichiamo tutto in macchina quando siamo in viaggio, ma quando siamo fermi prendiamo la corrente anche perchè abbiamo il frigo portatile elettrico a 12 volt che va anche a 220 e quindi fermi lo attacchiamo alla corrente. I frigo elettrici sono grandi come quelli normali e non costano una follia solo che tengono una tenperatura di -20 gradi rispetto a quella esterna, quindi il latte non lo puoi conservare, ma una bottiglia di acqua, un pomodoro, una pesca e una birra si rinfrescano… se decidi di prendere l’elettricità non prendere due metri di cavo, prendine un pò di più, le colonnine non sono mai vicine vicine.
    Per il cibo quasi tutti i campeggi specialmente all’estero sono dotati di zona frigo per mettere le tue cibarie oppure di freezer per congelare le mattonelle. comunque la spesa giornaliera è il sistema migliore… mia figlia che a un anno strillava appena si svegliava per la fame… ha imparato ad aspettare che aprisse il negozio per avere il latte al mattino e lo jogurt a merenda…
    I problemi più grossi sono sempre degli adulti… i bambini si adattano in maniera straordinaria… e il soprattutto si divertono come matti…
    Consiglio: se sei sotto i pini e ci tieni alla tenda portati un telo per coprirla (magari tirandolo con delle corde da un albero all’altro….) i pini fanno resina e se non te ne accorgi e la metti via con la resina potresti fare dei danni…
    Sarà un’esperienza bellissima… ma una curiosità. periodo in cui andate? e quanto vi costa il traghetto da Barcellona?

    • Monica
      23 luglio 2012

      Giusto… la pompa per i materassini, da decathlon vendono una pompina ellettrica che fa in un attimo e non comporta sudate bovine… e poi il cuscino… io senza… anche in tenda non ce la faccio proprio.
      Se avete problemi nei bagni, dove vendono materiale da campeggio e materiale di carta vendono i copriwater… io generalmente preferisco le turche, però non sempre ci sono e faccio evoluzioni di sospensione, ma per i bimbi il copriwater di carta può essere un aiuto… e i beaty da portare in bagno… di quelli che si arrotolona e che hanno il gancio per essere attaccati al gancio… i bimbi possono attaccare il beauty e appoggiare tutto lì… ho visto bambini che si preoccupano di apoggiare in equilibrio lo spazzolino sul lavandino in modo che le setole restino in alto… peccato che in bocca poi ci metti anche il retro dello spazzolino!!!

      • viaggiebaci
        23 luglio 2012

        mi fai morir dal ridere!!! evitiamo lo spazzolino e facciamo prima … 😉
        per la corrente pensavo di chiedere eventualemtne nei ristoranti la sera quando usciamo, tanto non è che uso pc o telefono quando sono in vacanza
        per il frigo, ho quello piccolino elettrico da auto, vediamo se basta e altrimenti sarà un’esperienza zhe insegnerà a mio figlio la sacra arte della PAZIENZA e a sua madre quella ancora più sacra dell’ORGANIZZAZIONE
        I cuscini non mancheranno, nemmeno il sapone e il telo visto che la tenda non è nostra. Ora ho capito perchè mio marito è preoccupato se ci sta tutto in macchina.
        grazie per gli utilissimi consigli …

  11. unamammaperdue
    23 luglio 2012

    io adoro il campeggio!
    non ci sono mai stata da piccola con i miei denitori, ma ho iniziato con gli amici da grandicella…lo scorso anno, dopo anni di tenda chiusa in garage l’abbiamo riaperta per una prima volta con i bambini ( di quasi 2 e quasi 5 anni) e’ stato solo per una notte ma ci siamo proprio divertiti!
    direi che manca poco dalla tua lista e il poco che manca gia’ lo hanno aggiunto!
    pigiama leggero, sacco a pelo si, ma noi lo usiamo a mo di coperta, mentre sotto, a coprire il materassino, ci mettiamo un lenzuolo. Scopetta per il terriccio, per il frigo noi di solito ci arrangiavamo con i vicini in rulotte o compravamo fresco ogni giorno….caffettiera & fornelletto indispensabili e anche biscotti e crekers…
    noi di solito prenotiamo…ora per non torvarci senza alloggio con i bambini, prima per avere una piazzola grande, all’ombra, con la corrente e il lavandino vicino :)) esigenti noi!

    • viaggiebaci
      23 luglio 2012

      ecco, quella era la mia idea: lenzuolo e plaid per noi, unico sacco a pelo che esiste in casa per il bimbo. ora valuto bene …
      mi sa che prenoto anch’io, va!

  12. Laura Merlo
    23 luglio 2012

    Monica direi che sacco a pelo e pigiama felpato non possono mancare, perché anche in estate e al mare la temperatura può scendere improvvisamente durante e dopo un temporale. E in tenda c’è il fattore umidità che aumenta la sensazione di freddo. Se poi fa caldo aprite il sacco a pelo e dormite in mutande!
    Ricordati della moka, anche se non bevete caffè è un ottimo elemento x socializzare, soprattutto all’estero. E un mazzo di carte.
    Se prenoti la piazzola, credo tu debba dirlo prima se ti serve la corrente, perché in genere l’area dei campeggi destinata alle tende è quella senza elettricità.
    Tanti campeggi hanno dei frigoriferi a disposizione di chi sta in tenda, anche lì ti puoi informare prima. Altrimenti fai la spesa di volta in volta e usi il frighetto con le piastre. Eventualmente ci sono anche quelli a corrente, e risolvi il problema.

    • viaggiebaci
      23 luglio 2012

      ok, allora porto sacco a pelo … sperando che non porti iella!
      bella l’idea della moka per socializzare … allora raddoppio anche la dose di spaghetti, vah!
      ho provato a scrivere al campeggio con una serie di domande, ma non mi hanno mai risposto!!!
      tu mi penserai, vero????

  13. viaggideirospi
    23 luglio 2012

    Io sono stata in campeggio dagli 0 ai 12 anni e non vedo l’ora di ripartire con la tenda canadese!! Per me il sacco a pelo è d’obbligo, come un pigiama pesantino…Per il frigo devi provvedere con diversi cubotti di ghiaccio che a turno, andrai a congelare direttamente al camping!!

    • viaggiebaci
      23 luglio 2012

      Quindi le piastre frigo non sono sufficienti, mi sembra di capire.
      Ma tutti i campeggi hanno dei freezer? Perchè in questo non è indicato tra i servizi, mentre indicano acqua e prese elettriche …
      Ma il sacco a pelo anche a Minorca? Dovrebbe essere calduccio, no?

      • viaggideirospi
        23 luglio 2012

        Monica…io dormivo con la felpa dentro il sacco a pelo…e ho sempre fatto mare d’estate, dalla Corsica, alla Yugoslavia, la Costa Azzurra..ma sempre con pigiama lungo… e oddio, è tanto che non campeggio, ma le piastre frigo si scaldavano e mi ricordo mio papà che le riportaa a freezare…quelle di ora non so se sono + moderne…

      • rita perduca
        23 luglio 2012

        Non so come sarà a Minorca, ma una notte caldissima, chè non avevamo portato il sacco a pelo proprio per quello, ho invidiato un gruppo di ragazzi che hanno dormito direttamente sul prato, nel suddetto. (forse era un sacco letto, di quelli leggeri, ma comunque isolava dall’umidità come nessun telo…)

  14. Monica
    23 luglio 2012

    Ciao Monica, io mi ritendo un esperta tendista… e campeggiatrice… dall’età di 3 anni che ho cominciato, non ho mai smesso e la mia topo sono 10 anni che fa campeggio…
    Ma non ho capito dove andate… forse in montagna… altitudine??? fa molto la differenza…
    Dammi maggiori informazioni… sono pronta a darti suggerimenti….

    • viaggiebaci
      23 luglio 2012

      Andiamo a Minorca, nelle isole Baleari. Il campeggio è a 3 km dal mare
      Sono tutta orecchie … sapevo che avrei trovato dei maestri!!!

  15. annalisa
    23 luglio 2012

    Anch’io ho sempre fatto le vacanze con i miei genitori in campeggio, prima in tenda e poi in roulotte…Però è vero, poi ci si abitua alle comodità e tornare indietro è dura. Direi che ti può essere utile anche una scopettina per togliere l’inevitabile terriccio che entra sempre in tenda…

    • viaggiebaci
      23 luglio 2012

      Ottima idea Annalisa! e a casa ce l’ho già … mò la metto in lista

Mi piacerebbe ricevere una tua cartolina, ma puoi lasciare il tuo commento anche qui:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 luglio 2012 da in campeggio, viaggiare con i bambini con tag , , , .

Vuoi seguirmi anche sui social? Ehm …

Instagram
incontriamoci a Marostica
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: