Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

Arte Sella, dove la natura diventa arte

In queste giornate in cui tutto si tinge di giallo, rosso e arancio, il cielo turchino e le temperature superiori alla media stagionale mi fanno venir voglia di tornare ad Arte Sella. Un luogo dell’anima a poche decine di chilometri da Trento di cui non ho ancora mai avuto modo di parlarvi.
Alla nostalgia per una calda giornata di inizio luglio trascorsa in compagnia di cari amici, si aggiunge ora la curiosità di sapere come potrà mai essere nella stagione più colorata dell’anno quella distesa infinita di verde che ci ha incantato gli occhi e lo spirito.

preghiera alpina

Perchè Arte Sella non è solo una vallata boschiva per le classiche passeggiate in Trentino, ma un vero e proprio percorso di iniziazione. Dentro a ciò che di meglio la mano dell’uomo e di Madre Natura da sempre sanno fare nel mondo. Capolavori naturali, dove ogni singolo elemento è funzionale alla bellezza e sostenibilità del Creato, e opere d’arte realizzate esaltando le proprietà di semplici elementi naturali. Rocce incastrate nel terreno, acqua caduta dal cielo, aria che filtra tra le fronde degli alberi, foglie e legno. Tanto legno …

Utilizzato, ancora vivente, in installazioni che crescono e mutano con lo scorrere delle stagioni – come la celebre Cattedrale Vegetale -,

cattedrale vegetale Arte Sella
riciclato ad imitare le novità tecnologiche della vita di tutti i giorni,

Arte Sella

plasmato creativamente per dare forma a concetti mentali come Il Cerchio, per cristallizare il movimento rotatorio del tutù de Le Ballerine o per inventare originali composizioni plurimateriche come i Nidi d’Acqua.

opere d'arte in legno

Forme che Samir e Matilde si divertono a decifrare, accarezzare, riconoscere, indovinare o semplicemente vivere come solo i bambini sanno fare.

Arte Sella Trento

Curiosi di scoprirne ogni aspetto, di ruotarci intorno a 360° gradi anche quando – anzi, soprattutto quando! – bisogna allontanarsi dal sentiero battutto per osservarle meglio.

spirale legno Arte Sella

Ovviamente, le installazioni in cui ci si può entrare dentro sono le opere più ambite.

arte sella

Stimolano la curiosità, incutono timore, fanno nascere storie buffe e regalano grandi sorrisi.

arte da vivere

Come quando intravediamo un cucciolo di orso o un “vero e proprio” lupo ad aspettarci poco sopra il sentiero che stiamo percorrendo.

orso nel bosco

Ma ci sono tre installazioni che colpiscono la nostra attenzione più di tutte le altre.
Il grande Teatro Naturale, realizzato completamente con tronchi e rami di legno. Una grande arena che ruota intorno ad un albero, con un tappeto erboso a far da platea e il bosco e le cime delle Dolomiti come scenografia.

teatro arte stella

Enormi bozzoli che si appoggiano agli alberi creando un nido accogliente in cui è bello entrare ed ammirare cielo e fronde da una prospettiva insolita.

arte stella

E infine una strana costruzione in pietra, di cui dall’esterno fatichiamo a capire il senso. Ma quando ci sono bambini è impossibile resistere alla tentazione di andare a vedere cosa c’è all’interno e … magia delle magie, ci ritroviamo a nostra insaputa all’interno di una camera oscura. Una semplice panca intonacata di fronte a una parete immacolata su cui, nel giro di qualche secondo dalla chiusura della porta, inizia a comparire l’immagine del cielo, delle nuvole e delle cime degli alberi che si trovano all’esterno. Immagine che passa attraverso un piccolo forellino sopra le nostre teste e che suscita mille domande insieme alle più strampalate teorie bimbo-fisiche.

camera oscura

E’ quasi sera ed è ora di tornare verso la macchina, lasciata un paio di chilometri più a valle.  I bimbi iniziano ad essere stanchi, ma per fortuna nel centro servizi di Malga Costa è possibile prendere in prestito gratuitamente una bicicletta da restituire al chiosco che si trova nei pressi del parcheggio del percorso ArteNatura. Entrambi i percorsi sono assolutamente a misura di bambino, immersi nel verde e nel silenzio di un bosco che ha molto altro da offrire oltre alle opere d’arte.
I due percorsi sono separati da una radura che ci accoglie con una entusiasmante sorpresa …

pilota
Due aerei da turismo appena arrivati dalla pianura vicentina, che i proprietari lasciano provare ai nostri giovani piloti in erba prima di decollare davanti ai loro occhi increduli.

aerei

Non so se riuscirò a tornare ad Arte Sella nei prossimi week-end, ma vorrei tanto poter ammirare lo splendore di queste opere immerse nei colori caldi dell’autunno o ammantate dal bianco dell’inverno. Quindi non mi resta che consigliarlo a chi di voi è alla ricerca di un’idea all’aria aperta per i prossimi ponti o per i fine settimana dei mesi a venire.
Con un’unica preghiera, però!
Di venir poi a condividere sulla pagina Facebook del blog un paio di foto per farci sognare ancora ad occhi aperti …

Informazioni utili:
Arte Sella si trova nel comune di Borgo Valsugana, in provincia di Trento.
E’ composta di due itinerari distinti:
– il percorso ArteNatura, che si snoda per un paio di chilometri all’interno del bosco e presenta una ventina di opere visibili gratuitamente. La partenza del sentiero è vicino al ponte della Strobela, dove c’è un parcheggio con un chiosco informazioni.
Malga Costa, il cui ingresso a pagamento permette di visitare un’esposizione annuale di opere d’arte allestita all’interno dei locali della vecchia malga e di percorrere un anello lungo il quale si ergono una trentina di installazioni, tra cui la famosa Cattedrale Vegetale.
Nel corso dell’anno vengono organizzati anche mostre tematiche, concerti, spettacoli teatrali e laboratori per bambini.

Potrebbero interessarti anche:
Coraggio … si va al parco avventura di Roana!
A castagne sui Colli Berici
Costruire strumenti musicali con la latta riciclata
Inauguriamo la primavera ai Giardini di Valsanzibio

 

Annunci

17 commenti su “Arte Sella, dove la natura diventa arte

  1. Pingback: La casa sull’albero e il sogno dei miei viaggi | Viaggi e Baci

  2. Pingback: In montagna con i bambini: c’è sempre una prima volta | Viaggi e Baci

  3. Emilio
    19 aprile 2013

    bellissimo posto con cose veramente particolari belle anche le foto, saluti sito web dinosauri di sasso

  4. Pingback: Piccoli fotografi crescono | Viaggi e Baci

  5. Pingback: Escursioni sulla neve con le Aquile di San Martino « Viaggi e Baci

  6. Tiziana
    25 ottobre 2012

    Questo posto è fantastico! Pensa che anni fa ho visto in tv un servizio dove Philippe Daverio intervistava l’autore della cattedrale, Giuliano Mauri, a quel tempo non era così rigogliosa. Avevo trovato questa idea così poetica, una fusione ideale tra arte e natura, e ricordo ancora l’autore che, con grande naturalezza e semplicità, esprimeva il suo amore e rispetto per il luogo scelto. Ora scopro un parco tematico incredibile. Vorrei tanto entrare in contatto con l’energia che trasmettono quelle opere. Potrebbe essere un buono spunto per il prossimo argomento del tuo senso dei miei viaggi: un incontro con l’arte. Ciao cara.

    • viaggiebaci
      26 ottobre 2012

      Bellissima proposta Tiziana, la terrò sicuramente presente!
      E se ti capita di avere qualche giorno libero, inserisci questo luogo tra le mete, perchè riempie di energia e positività

  7. federica
    25 ottobre 2012

    son rimasta a bocca aperta di fronte alla cura di tanti detatgli: che posto bellissimo ci hai fatto conoscere!

  8. Elena Valli
    24 ottobre 2012

    Ma è un posto meraviglioso. E la prima foto con tuo figlio che prega mi emoziona,

    • viaggiebaci
      25 ottobre 2012

      Ha stupito anche me! In casa non siamo praticanti e vederlo uscire dal bosco e inginocchiarsi spontaneamente davanti a quella croce alpina mi ha fatto commuovere. Evidentemente c’era proprio qualcosa di sacro e spirituale nell’aria

  9. Sandro
    24 ottobre 2012

    Non ci sono mai stato ma questo post m’incuriosisce davvero:)

    • viaggiebaci
      24 ottobre 2012

      se ti capita l’occasione, ti suggerisco di andarci perchè merita davvero .

  10. in questo periodo ne sento molto parlare, è un posto che mi incuriosisce tanto prima o poi voglio andare. Belle le tue foto come sempre

    • viaggideirospi
      24 ottobre 2012

      Facciamo un bus allora e andiamo insieme!!!

      • viaggiebaci
        24 ottobre 2012

        eccola qui la mia organizzatrice di viaggi preferita …

    • viaggiebaci
      24 ottobre 2012

      ci siamo andati quest’estate e poi per una cosa o l’altra ho sempre rimandato il racconto, ma credimi che è un posto molto bello e di una pace assoluta

Mi piacerebbe ricevere una tua cartolina, ma puoi lasciare il tuo commento anche qui:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Vuoi seguirmi anche sui social? Ehm …

Instagram
incontriamoci a Marostica
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: