Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

In valigia metto le guide Marco Polo

Piccola, leggera e maneggevole. Dopo i mattoni dei giorni scorsi, oggi è la volta di una guida che ha trovato in 140 pagine – o poco più – la chiave del successo. Può trovar spazio in una pochette elegante, essere infilata dentro la borsa della macchina fotografica, stipata nel marsupio o saltar fuori dalla tasca superiore dell’Invicta. Sempre con l’indirizzo giusto e la notizia curiosa da sfoderare per insaporire la vacanza con quel quid unico e inconfondibile.
Resto un po’ dubbiosa sulla validità di tale guida per descrivere interi paese come il Marocco o la Tunisia, a meno che non la si abbini ad altre più complete. Ma se si tratta di visitare una singola città – Nizza, per esempio – allora può essere una simpatica alternativa da mettere in valigia.
Dico simpatica perchè qui di retorico e troppo intellettuale non c’è proprio nulla. Il linguaggio è semplice e le descrizioni mai troppo lunghe. Inoltre chiese e musei hanno a disposizione meno spazio di quello dedicato a giardini, club nautici e boulevard.
I consigli sono quelli di chi ci vive, come recita l’iconcina gialla in copertina. O di chi ha scelto di viverci, come le due autrici tedesche che si presentano in una breve intervista nella pagina finale della guida su Nizza. Logico quindi che gli aspetti di vita quotidiana e i suggerimenti trendy siano la nota dominante, mentre l’aspetto storico e geo-politico resti solo un piccolo interludio a soddisfazione di un desiderio di conoscenza che, in una conversazione tra amici, non arriva mai a superare la semplice curiosità.

guide Marco Polo
Il Top dei Consigli elencati in apertura sono facili da reperire nel testo grazie al tratto di evidenziatore accompagnato dal punto esclamativo che caratterizza i titoli delle attrazioni ritenute imperdibili. Idem dicasi per i posticini giusti evidenziati da una stella arancione e dalle soluzioni Low Budget inserite in riquadri azzurri. Il tutto circondato da immagini che prediligono i dettagli accattivanti alle vedute di insieme.
Interessante la selezione degli hotel proposti, che ho avuto modo di studiare uno a uno su internet in previsione di una notte che alla fine abbiamo trascorso altrove. E originali gli spunti nel capitolo Tendenze, tra cui la segnalazione di case sull’albero dove dormire, biciclette pieghevoli da caricare sui tram, bar dove si ascolta solo musica barocca e indirizzi per farsi viziare con coccole al sapore di cioccolato.
Stimolante anche il capitolo delle Passeggiate in Città e belli i suggerimenti elencati nelle due pagine In Giro con i Bambini.
Dico la verità. Non avendo potuto sperimentare la guida sul luogo – vista la decisione dell’ultimo minuto di entrare in Francia dal passo del Monginevro -mi è rimasta una gran curiosità di conoscere Nizza. Una città che ho sempre snobbato e che non mi ha mai attratto più di tanto. E la devo tutta a queste allegre 140 pagine.

Nella mia valigia:
Marco Polo, Nizza, antibes, Cannes, Monaco, EDT, 2011, pag.146, € 9,90
– Marco Polo, Ibiza Formentera, EDT, 2012, pag.136, € 10.90

Mi piace: l’attenzione eco-friendly che si cela dietro molti suggerimenti, la segnalazione di blog e podcast sulla località, l’elenco di libri e film ambientati in città
Non mi piace: la banalità delle cose segnalate nel capitolo Da Evitare – tipo “attirare l’attenzione di ladri e borseggiatori” e “scordare la ciabatte da mare” -, la difficoltà di rintracciare nelle piantine i luoghi suggeriti nel testo, l’assenza di località minori nella collana

Potrebbero interessarti anche:
Recensioni di altre guide turistiche
Altri articoli sulle Baleari
Vacanze in tenda: 10 motivi per farle con i propri figliCorsica in libertà

Annunci

5 commenti su “In valigia metto le guide Marco Polo

  1. Pingback: Quale guida mettere in valigia? | Viaggi e Baci

  2. Pingback: In valigia metto le guide Chat@win « Viaggi e Baci

  3. Pingback: In valigia metto le Lonely Planet « Viaggi e Baci

  4. viaggiebaci
    2 novembre 2012

    allora ci devo proprio andare!

  5. profpalmy
    2 novembre 2012

    Ti dirò che invece a me Nizza è piaciuta, l’ho trovata simile alla mia città ma più curata ed elegante!

Mi piacerebbe ricevere una tua cartolina, ma puoi lasciare il tuo commento anche qui:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 novembre 2012 da in guide turistiche con tag , , , .

Vuoi seguirmi anche sui social? Ehm …

Instagram
incontriamoci a Marostica
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: