Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

Bagno Vignoni, terme di Toscana

Prima di partire per la Val d’Orcia, l’ufficio turistico di Chianciano Terme ci aveva detto che – per la particolare composizione chimica e l’elevata temperatura delle acque – le terme intorno a Pienza non sono raccomandabili per i bambini. Si! è vero … molti stranieri ci vengono lo stesso. Ma, se proprio vuole portare anche suo figlio, non lo lasci in acqua più di 5 minuti consecutivi. Cosa che – chi ha figli lo sa bene – è praticamente impossibile da mettere in pratica senza scatenare scenate, mentre il resto delle signore è intenta a leggere libri sui lettini dell’area relax e gustare tisane purificanti all’uscita dell’hammam.
Spiegato dunque il motivo per cui, nostro malgrado, costumi e ciabattine sono rimasti a casa mentre tutto il resto era già bello sistemato nella valigia che ci avrebbe accompagnato in Val d’Orcia.

Bagno Vignoni, la vasca termale

la vasca termale di Bagno Vignoni, costruita intorno alla sorgente

Eppure la curiosità per Bagno Vignoni, dove Santa Caterina da Siena e Lorenzo il Magnifico erano soliti andare a cercar sollievo, ha avuto la meglio e ci ha dato modo di scoprire un vero gioiellino in terra di Siena.

Bagno Vignoni, il portico di Santa Caterina

il portico di Santa Caterina e, sullo sfondo, Rocca Vignoni

Il paesaggio tutto intorno è di quelli da togliere il fiato. Dune di terra così perfettamente ondulate da far invidia al deserto, filari di cipressi degni dei migliori set cinematografici, casolari sperduti in mezzo al nulla e rocche centenarie a dominare la quintessenza della campagna rinascimentale toscana.

paesaggi Val d'Orcia

scorci di Val d’Orcia da Bagno Vignoni

Arrivare qui senza l’occorrente per godere appieno i piaceri di un’acqua che da millenni sgorga alla temperatura costante di 38° è un vero peccato. Ma noi non ci arrendiamo davanti a simili quisquilie e, senza pensarci due volte, ci togliamo scarpe e calzini per un pediluvio che passerà nei libri di storia. Quelli di famiglia, intendo!

Bagno Vignoni, terme fai da te

pediluvio termale … gratuito!

Siamo a inizio novembre e la giornata è incredibilmente primaverile. Il sole caldo e il cielo azzurro ci concedono il lusso di un pranzo all’aperto a base di soppressata, finocchiona, pecorino di Pienza, verdure sott’olio e un buon bicchiere di Montalcino.

La Bottega di Cacio, Bagno Vignoni

impossibile resistere … nemmeno il tempo di una foto!

E soprattutto regalano a Samir un sacco di ore da trascorrere all’aria aperta. Per arrampicarsi sui resti di un’antica torre.

Bagno Vignoni, mulini e cascate

Per seguire il percorso dell’acqua dalla fonte racchiusa nella vasca termale alla cascata, che in passato alimentava 4 mulini

Bagno Vignoni

la cascatella che porta le acque termali alla piscina naturale che si intravede sullo sfondo

e ora crea una piscina naturale in cui beneficiare gratuitamente delle proprietà curative di un’acqua nota fin dall’antichità.

Bagno Vignoni piscina naturale

Ma la cosa che entusiasma di più il mio baby-viaggiatore è la possibilità di scalare liberamente le concrezioni di calcare che si sono formate nel corso dei secoli

Bagno Vignoni cascata

e avvicinarsi pian piano ad una cascatella, la cui acqua calda è dovuta alla vicinanza con il Monte Amiata. E’ un vulcano spento da ben 700 mila anni, ma per la sua testolina queste sono solo briciole di tempo. Quello che lo emoziona è vedere la sagoma di un vulcano profilarsi all’orizzonte e poter affermare con certezza che lì, in passato, vivevano sicuramente i suoi amati dinosauri!

Bagno Vignoni

Informazioni Utili:
Ulteriori informazioni sul borgo le potete trovare nel sito del comune di San Quirico d’Orcia, a cui il borgo termale appartiene amministrativamente.
Al momento della nostra visita le terme comunali erano chiuse per lavori di restauro. Per godere dei benefici curativi delle acque bisogna quindi usufruire dei servizi messi a disposizione dalle spa presenti negli alberghi della zona, accessibili anche con ingresso giornaliero previa prenotazione.
Sul limitare del Parco dei Mulini è possibile assaggiare le specialità toscane e diversi tipi del rinomato Pecorino di Pienza presso La Bottega di Cacio, chiusa il martedì.

Potrebbero interessarti anche:
Ponte d’autunno in Val d’Orcia
Un week-end tra Mugello e Chianti
Di nuovo a San Gimignano
I dinosauri sapevano cantare?

Annunci

14 commenti su “Bagno Vignoni, terme di Toscana

  1. Pingback: I “miei” suoni dei miei viaggi | Viaggi e Baci

  2. Pingback: Monterchi, piccolo borgo antico | Viaggi e Baci

  3. Pingback: Toscana: week-end in giallo | Viaggi e Baci

  4. Pingback: Avete mai provato il “last-second”? | Viaggi e Baci

  5. Pingback: La foto della domenica e … il massaggio con le palline da golf | Viaggi e Baci

  6. Tiziana
    23 novembre 2012

    Ma sai quanto mi ha sempre incuriosito questo posto! E’ uno spazio molto interessante. Che bella la foto dove si vede il profilo della cascatella.

    • viaggiebaci
      24 novembre 2012

      solo 4 vecchie case intorno a una vasca d’acqua, ma un fascino indiscutibile …
      Sinceramente ti invidio, perchè quando ci andrai tu avrai sicuramente con te accappatoio e ciabattine

  7. Giorgia Mazzanti
    23 novembre 2012

    mi fai venir voglia di ogni luogo di cui parli…uffi!

    • viaggiebaci
      23 novembre 2012

      chissà che prima o poi non ci venga voglia di un luogo che non abbiamo mai visitato e ci andiamo insieme, cara Giorgia!

  8. viaggideirospi
    23 novembre 2012

    anche noi abbiamo la foto con i piedi a mollo!!! e anche una in cui, in tuta motociclistica mi buttano quasi nella vasca principale!!
    E’ grande davvero il baby viaggiatore!!

    • viaggiebaci
      23 novembre 2012

      cavoli! se c’ero io lo sai che ci finivi dentro di sicuro, vero Vale?

  9. Patrizia
    22 novembre 2012

    E come potrebbe non piacermi? 😉

  10. alberto
    22 novembre 2012

    grande !!!

  11. Pingback: Ponte d’autunno in Val d’Orcia « Viaggi e Baci

Mi piacerebbe ricevere una tua cartolina, ma puoi lasciare il tuo commento anche qui:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22 novembre 2012 da in alle terme, Toscana con tag , , , , .

Vuoi seguirmi anche sui social? Ehm …

Instagram
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: