Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

Vacanze di Natale: capitali europee a misura di bambini

Se non siete tipi da neve, magari per le prossime vacanze di Natale potrebbe piacervi l’idea di una capitale europea. Qualche giorno di relax tra shopping, musei, teatri, golosità e laboratori per bambini non fa mai male.
Ma, no … non vi parlerò di Londra o Parigi, e nemmeno di Amsterdam e Vienna. Come promesso, vi porterò a spasso per una delle capitali meno note e blasonate – turisticamente parlando- del vecchio continente.

Le valigie sono pronte?

bimbo in valigiaBene! Se siete sicuri di non aver dimenticato niente, decolliamo per  …

BRUXELLES: CAPITALE DEI FUMETTI E DELLA CIOCCOLATA

shopping a BruxellesGià presentandola così mi sembra che non ci siano dubbi: la città è proprio a misura di bambini. Noi ci siamo andati quando Samir aveva solo 8 mesi e quindi ce la siamo potuti godere in modo ancora adulto. Cioè andando dentro e fuori da musei, negozi e ristoranti. Un po’ indaffarati, a dir la verità, a trasportarci dietro passeggino, seggiolino e pappe varie. Ma pur sempre liberi da laboratori didattici, teatrini e parchi giochi.

Art NouveauCosì la città è riuscita a stregarci con le sue collezioni d’arte, i capolavori Art Nouveau sparpagliati un po’ ovunque, i bistrot piccolini e sempre affollati, e uno stinco di maiale cotto lentamente nella birra che è entrato a testa alta negli annali dei piatti memorabili dei viaggi di famiglia.

Bruxelles con bambini piccoliImmagino che tutto ciò non sia tra le priorità di chi viaggia con bambini, ma credetemi che anche una semplice passeggiata in questa splendida città può trasformarsi in una vera e propria caccia al tesoro. Perchè di tesori veri è fatta.
Un’idea è quella di sfogliare insieme ai vostri bimbi un libro fotografico dedicato allo stile Liberty, focalizzare la loro attenzione su curve e motivi floreali, munirsi di una cartina con gli itinerari Art Nouveau e poi partire in esplorazione della città. Porte decorate, ringhiere geometriche o a ghirigori, balaustre bizzarre, affreschi affascinanti sono lì ad aspettare solo voi.

Bruxelles, itinerario Art NouveauNon lasciatevi sfuggire l’occasione di visitare anche gli interni della Casa di Victor Horta -ora trasformata in museo – e della Maison Cauchie – aperta solo la prima domenica del mese. Se raccontate nel modo giusto, le particolarità dell‘interior design, la fusione tra architettura e arredamento e le scelte industriosissime di alcuni dettagli non mancheranno di stupire e affascinare anche i vostri piccoli accompagnatori.

Maison GauchieSe la cosa vi sembra troppo impegnativa, invece della mappa Art Nouveau potete scegliere quella con gli itinerari dei fumetti e divertirvi a scovare le esileranti strips dipinte sui muri, nei luoghi più impensati della città. Obbligatorio a questo punto una visita al Museo dei Fumetti, dove ci saranno ad aspettarvi niente poco di meno che i Puffi e poi Lucky Luke, Tin Tin,  Nero, Bob e Bobette.
A chi ha figli già grandicelli (10-14 anni) che amano disegnare e masticano un po’ di francese, suggerisco di regalar loro il corso per fumettisti che si tiene dal 31 dicembre al 4 gennaio. Ve ne saranno grati a vita …

Bruxelles, strada dei fumettiSe dovessi tornare ora a Bruxelles, non mi lascerei sfuggire una visita al ABC – Art Basic for Children anche se i laboratori si rivolgono soprattutto ai bambini residenti in città. Ve ne avevo già parlato quando ho avuto modo di conoscere una delle sue animatrici al Carnevale di Venezia e resta per me uno dei progetti per bambini più affascinanti di tutto il continente. Soffermandovi un po’ sul loro sito capirete il perchè …

ABC Art Basic for ChildrenAltra tappa obbligata per chi viaggia con maschietti è il Museo di Scienze Naturali che, con i suoi 30 scheletri completi di dinosauri, è la più completa esposizione in materia jurassica d’Europa, con tanto di laboratori di geologia e speleologia per bambini.  Fino al 26 maggio 2013, inoltre, gli aspiranti archeologi potranno partecipare alle attività di Prehistory. Do it yourself! e imparare a scolpire la pietra per ricavare armi e oggetti di sopravvivenza, ad andare a caccia con armi preistoriche, a conciare le pelli per ricavare vestiti e tende, e ad accendere il fuoco come si faceva oltre un milione e mezzo di anni fa.

libro dinosauriA tutti consiglio, invece, di mangiare almeno 1 pralina al cioccolato al giorno: è sicuramente il ricordo più dolce che possiate portare a casa di questa bellissima città. Lasciatevi tentare da ogni vetrina, entrate e assagiate anche le cose che a prima vista possono sembrarvi più strane, come il cioccolato aromatizzato con le spezie o quello al sale.

praline di BruxellesE per finire concedetevi un piccolo corso per maitre chocolatier allo Zaabar: non l’ho provato di persona, ma solo guardando il video ho iniziato a leccarmi le dita …

Fra qualche giorno la 3° parte sulle Vacanze di Natale con bambini: preferite tornare in Italia o restare in Europa?

Informazioni utili:
Purtroppo essendo trascorsi già 6 anni, non ho più gli indirizzi del B&B dove abbiamo dormito e dei ristoranti e brasserie dove abbiamo mangiato.
Per tutto il resto, potete trovare ottime idee e tutte le informazioni necessarie per pianificare il viaggio sul sito di Belgio Turismo e di Visit Brussels.

Potrebbero interessarti anche:
Vacanze di Natale: settimane bianche per bambini
Week-end a Londra con un bambino di 2 anni
La meta estera che consiglierei per vacanze con bambini
Impariamo a fare … le caramelle!

Annunci

12 commenti su “Vacanze di Natale: capitali europee a misura di bambini

  1. Pingback: Musica, maestro! Oggi è di scena la Haus der Musik | Viaggi e Baci

  2. Pingback: Ci sono città che … | Viaggi e Baci

  3. Pingback: A casa di Babbo Natale | Viaggi e Baci

  4. Pingback: Natale: idee regalo in valigia | Viaggi e Baci

  5. Pingback: Alla scoperta del mondo di Otzi | Viaggi e Baci

  6. Pingback: Vivere a Londra con i bambini: l’esperienza di Mammadesign « Viaggi e Baci

  7. Pingback: Vacanze di Natale: in Lapponia con i bambini « Viaggi e Baci

  8. federica
    3 dicembre 2012

    Bruxelles l’ho vista di sfuggita di ritorno da amsterdam: ricordo la sensazione di una città davvero bella, il bimbo che fa pipì, dei waffles strepitosi e una piazza che era un gioiellino

  9. Tiziana
    3 dicembre 2012

    Art Nouveau, fumetti, cioccolata… mi attrae assai, beh non solo per quello 🙂 Il ventaglio si fa sempre più ampio. Secondo il tuo parere si potrebbe includere in un viaggio fatto in macchina? Stiamo decidendo l’itinerario di vacanza per il nuovo anno e tra le decine di possibilità non mi dispiacerebbe fare un tour on the road e mi chiedevo se le capitali di quella zona d’Europa fossero facilmente accessibili in auto Bruxelles, Luxembourg, eventualmente Amsterdam.

  10. ferengibruxelles
    3 dicembre 2012

    Bruxelles è davvero a misura di bambino, e anche quando comincia a fare freddo e nevicare come in questi giorni, si trova sempre qualcosa di interessante da fare.
    Complimenti per il post!

  11. alberto
    3 dicembre 2012

    mooooolto interessante come sempre! A Bruxelles sono stato quest’estate, davvero una piacevole sorpresa. Sai che il Palazzo Reale è aperto solo in estate e l’ingresso è gratuito? Penso sia l’unico Palazzo in Europa dove non sia richiesto il pagamento per la visita….

    • viaggiebaci
      3 dicembre 2012

      Anche per noi è stata una piacevolissima sorpresa e come città ci è piaciuta più di Amsterdam, ma forse è anche una questione di aspettative …
      Del palazzo reale non ne sapevo nulla perchè essendoci andata d’inverno era chiuso. Grazie per la dritta 🙂

Mi piacerebbe ricevere una tua cartolina, ma puoi lasciare il tuo commento anche qui:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Vuoi seguirmi anche sui social? Ehm …

Instagram
incontriamoci a Marostica
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: