Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

Il giro del mondo sull’Arca … del Web

Ci son due coccodrilli ed un orangotango, due piccoli serpenti, un’aquila reale … lalalalala …
Chi di noi, da piccolo, non ha cantato almeno una volta questa canzone come antidoto alla noia dei lunghi viaggi in auto per arrivare al mare? Avevo pensato a lei come incipit di questo post fin dall’inizio: per i bambini gli incontri con gli animali, di qualunque specie essi siano, sono sempre la parte più emozionante e memorabile di un viaggio.

Poi, invece, leggo una citazione del Mahatma Gandhi sul blog di Giovanni. La sento talmente mia e in linea con quello che dovrebbe essere la linea di condotta di ogni viaggiatore e di ogni nazione con velleità turistiche che voglio condividera con voi:

La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali

E con queste parole nel cuore mi accingo ad aprire le porte di una moderna Arca di Noè, quella che, grazie al web, in questi ultimi 15 giorni mi ha portato in giro per il mondo a scoprire nuove specie di animali e a ritrovarne di noti nei luoghi più impensati.
E allora … avanti! Inizino a salire …

gli animali della fattoria

Di cani e gatti, a quanto pare, ne esistono davvero moltissimi in giro per il mondo e non esiste viaggiatore che non si fermi ad accarezzarli e fotografarli.
Tra tutti ho scelto il gatto fotografato da Verdiana tra i sassi di Matera

gatto a Materae uno dei cani che erano soliti segnare il rientro a casa di Federica a Ciudad Evita, in Argentina, dove “tre cose non mancano mai: spazzatura, cani e bambini”, come la informa Hermana Marta.

cane ArgentinaCome da ogni fattoria che si rispetti, non possono mancare le mucche. Qui quelle che hanno rincorso Robby tra i pascoli dell’Alto Adige …

muccaPoi gli asini, che in alcuni paesi del mondo sono ancora veri e propri animali da soma. Come quelli incontrati da Maura in Marocco …

asino MaroccoE le anatre che Tiziana incontra, al tramonto, in riva al lago.

anatraMa c’è posto anche per la carinissima lumaca che Francesca incontra nelle Langhe,

lumacala libellula che Greta riesce a fotografare a distanza ravvicinata in Thailandia

libellulae, se riusciamo a farlo atterrare, per il rapace che Chiara vede solcare nel cielo azzurro del Messico.

aquila

i cuccioli

Se cuccioli e bambini  sono un classico ineguagliabile, che dire della foto che Annalisa recupera dal viaggio degli anni Settanta in Turchia

cammelloe delle zebre che Alessandra ha immortalato circa trent’anni fa al Krueger Park, in Sudafrica?

zebrePoi c’è la cucciolata che incanta Tiziana e i suoi amici durante la passeggiata lungo le rive del lago di Saint Moritz,

saint moritze la marmotta candese del viaggio di nozze di Silvia, così dolce da sembrare un peluche

marmotta

gli animali “da documentario”

Tipo il platypus, che ormai si trova solo in Australia e Tasmania e che Monica ci svela essere noto ai più come ornitorinco;

ornitorincoil trycot rayè, un serpentello velenoso più di un cobra, che Mafalda si vede sbucare sulla spiaggia della Nuova Caledonia;

tricot rayel’echidna … e in che altro modo avrei mai potuto vederlo se non grazie al viaggio di Elena in Australia?

echidnal’ opossum, che fa capolino sul terrazzino dove Laura sta cenando a Hamilton Island

opossum

l’iguana, che Giorgia incontra tra le rovine archeologiche del Messico

iguanae la medusa gigante che Luna riesce a immortalare nel porto di Trieste

medusa

gli animali che meritano un viaggio

Fin qui abbiamo parlato di incontri fortuiti, per quanto alcuni siano davvero bizzarri e originali. Ma per vedere dal vivo e nel loro ambiente naturale certi animali, c’è pure chi è disposto a mettersi in viaggio …

E’ il caso di Laura che ha scelto di fare la luna di miele a bordo di una jeep tendata tra i parchi della Namibia e che in più occasioni si è trovata in situazioni come questa …

leonePoi ci sono i tour a bordo di elefanti, come quelli che Mamma in Oriente ha visto organizzati a Koh Chang in Thailandia, il cui nome significa proprio “l’isola degli elefanti” ;

elefantiquelli con le carovane di dromedari nel deserto, che la foto di Laura mi ha fatto desiderare come non mai;

dromedarioquelli studiati per immergersi negli acquari tropicali di cui è ricco il pianeta, qui ricordati dalla stella marina che Patrizia ricorda tra le acque di Bali;

stella marinae quelli sulle rotte degli uccelli migratori, che Giovanni ci ricorda con i fenicotteri rosa della sua bellissima Sardegna.

fenicotteri rosaE infine ci sono loro: i topi!
Lo so che in pochi sarebbero disposti a spendere migliaia di euro per andarli a vedere, ma una volta in Rajasthan volete non andare a vedere l’unico tempio al mondo dedicato proprio ai roditori???
Silvia c’è stata e ce lo descrive nei minimi dettagli …

tempio dei topi

poi c’è lui …

il simpatico granchietto che ci siamo divertiti ad osservare per ore tra le sabbie bianchissime dell’isola di Zanzibar e che voi avete scelto tra le mie tre foto

granchio

e se aggiungiamo un posto a poppa c’è posto anche per loro …

ovvero per tutti quegli animaletti che alcune di voi si sono divertite a scovare pur di non rinunciare all’appuntamento di questo mese, o che hanno inserito come variazione sul tema. Con risultati davvero sorprendenti.
Qualche esempio? Eccoli qua …

cnossoI delfini del palazzo di Cnosso, a Creta, di cui Antonella racconta vita, morte e miracoli dall’antichità a oggi;

animali di fiori

lo scoiattolo di fiori che Elena, la figlia di Cristina, custodisce tra i ricordi più belli del viaggio in Polonia;

biancoconiglioBiancoconiglio, con cui Audrey si fotografa a Disneyland

gatto scoziae infine uno dei 129 gatti scozzesi che Silvia incontra tra Newtonmore e il sentiero naturalistico Wildcat Trail sulle Highlands …

Grazie per aver scelto di condividere solo animali incontrati nei loro ambienti naturali e di aver cercato per loro un posticino nell’Arca senza alcun pregiudizio di sorta!

Potrebbero interessarti anche:
Cromo-mondo: i colori dei nostri viaggi
Cartoline dall’Italia che conta
Viaggio gastronomade tra le cucine del mondo
Lo shopping dei miei viaggi

Annunci

18 commenti su “Il giro del mondo sull’Arca … del Web

  1. Pingback: Gli alberi e i fiori dei miei viaggi | Viaggi e Baci

  2. Pingback: La Moleskine del Viaggiatore | Viaggi e Baci

  3. Pingback: Doors & Windows collection 2013 | Viaggi e Baci

  4. Lallabel
    3 luglio 2013

    Che viaggio! Arrivo con ritardo strabiliante ma mi sono goduta ogni singolo amico di questa Arca del web! Grazie!

    • viaggiebaci
      4 luglio 2013

      Meglio tardi che mai … 😉
      e se vuoi sei ancora in tenpo anche per le “porte e finestre” di questo mese

  5. elena
    20 giugno 2013

    bello bello bello!!! complimenti! io non ci sarei mai riuscita!!!

  6. Pingback: #sensomieiviaggi … e l’iniziativa diventa più social | Viaggi e Baci

  7. Luna
    13 giugno 2013

    Che capolavoro hai realizzato Monica! davvero splendido, non ho parole.
    Ti rispondo qua al commento da me: quello sulla medusa in effetti non l’ho ricevuto ma il secondo, in cui mi chiedevi appunto notizie, sì.
    Ogni tanto succede che i commenti vadano persi.
    ancora complimenti per questo post: piano piano andrò a guardarmi tutti gli animali uno per uno!
    Bacioni grandi.

  8. Verdiana
    12 giugno 2013

    Come sempre hai creato uno scenario bellissimo!

  9. Tiziana Bergantin
    11 giugno 2013

    Gran lavoro tesoro. E’ un bestiario di pregio, vario e curioso. Bellissimo!

  10. Audrey
    11 giugno 2013

    mamma mia!!! questa è una super arca 😉
    il risultato è un post strepitoso 🙂
    buona serata

  11. Laura Najma
    11 giugno 2013

    🙂

  12. MammaInOriente
    11 giugno 2013

    Bellissima e quanto mai varia questa arca!
    Grazie

  13. Alla ricerca di Shambala
    11 giugno 2013

    cara, mi sa che (detto tra noi) siamo troppo stagionate per cantare da piccole “ci son due coccodrilli ed un orango tango”, se non ricordo male è una canzone dello Zecchino d’oro di un pò di anni fa e noi siamo decisamente out. Io cantavo la bella tartaruga di Lauzi.. “la tartaruga un tempo fu un animale che correva a testa in giù”
    però ci stava bene come inizio post! questa sintesi finale è la ciliegia su una torta ben riuscita

    • viaggiebaci
      11 giugno 2013

      nooo … io lo cantavo ai centri estivi e anche con i miei! ora mi metti in crisi … o forse mi hai solo tolto qualche anno di dosso!!! 😉

  14. alesprint
    11 giugno 2013

    Bellissimo Monica! E grazie!

  15. Antonella
    11 giugno 2013

    Ciao Monica, semplicemente stupendo, un lavoro davvero brillante, se dovessi fare una scelta nella scelta sceglierei sempre il tuo granchietto…troppo simpatico! Lunedì 24 pubblicherò 8il post di cui ti ho parlato, comunque ti scriverò prima privatamente.
    Grazie per questo tuo lavoro, buona giornata, a presto.
    Antonella

  16. Patatofriendly
    11 giugno 2013

    Semplicemente magnifici!!:)

Mi piacerebbe ricevere una tua cartolina, ma puoi lasciare il tuo commento anche qui:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10 giugno 2013 da in il senso dei miei viaggi con tag .

Vuoi seguirmi anche sui social? Ehm …

Instagram
incontriamoci a Marostica
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: