Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

Bed and breakfast: dove “sentirsi a casa” in Danimarca

B&B Lolland

Skifterhuset a Bandholm

Ricevo spesso richieste a proposito del nostro viaggio in Danimarca. Cosa consiglio assolutamente di vedere, dove dormire, cosa fare con o senza bambini. E’ una meta di cui parlo spesso nel blog, eppure avete ragione: non mi sono ancora mai fermata a descrivere nel dettaglio i luoghi dove abbiamo soggiornato. E’ arrivato dunque il momento di rimediare …

Prima di partire ho preso in considerazione diversi tipi di sistemazioni, dagli hotel agli ostelli. Alla fine, però, ho optato per lo più per bed&breakfast e agriturismi perchè, essendo piccolini e a gestione familiare, mi sono sembrati l’occasione migliore per poter entrare in contatto vero con la gente del luogo.
Inoltre, avendo spesso una cucina a disposizione degli ospiti, ci hanno permesso di trascorrere qualche serata tranquilli in casa e, grazie ad alcuni piccoli accorgimenti, di effettuare una vacanza low-cost rispetto agli standard di vita dei paesi scandinavi – notoriamente assai cari per noi italiani.

B&B danimarca

Bed & Kitchen a Koege

Per la prima volta ci siamo arrischiati a prenotare anche delle strutture senza il bagno in camera. Prima della partenza questo aspetto mi incuteva un po’ di timore, soprattutto perchè Samir all’epoca aveva solo 5 anni. Ma devo dire che l’alto senso civico dei danesi ha fatto in modo che questo alla fine non fosse assolutamente un problema.

Per comodità, nell’elencare gli alloggi, seguirò il tour che abbiamo fatto, non le mie preferenze. Di ogni luogo indicherò solo il nome della struttura e la città in cui si trova (con il nome dell’isola tra parentesi, qualora non sia una meta famosa). Altre informazioni  sono disponibili sui rispettivi siti internet, riportati al termine di ogni singola descrizione.

danimarca BB

una delle targhette in latta dell’Helles B&B

I prezzi indicati si riferiscono al pernottamento per 2 adulti e 1 bambino senza colazione e fanno riferimento all’agosto 2011. In molti casi potrebbe essere previsto un supplemento per il noleggio della biancheria da letto e da bagno, che noi abbiamo portato da casa.

Skifter Huset a Bandholm (Lolland)

E’ in assoluto in mio posto del cuore, quello dove avrei voluto stare più a lungo e che non mi stancherò mai di consigliare. Sarà perchè è stato la prima occasione di incontro con la cultura danese, per la splendida posizione tra i campi di grano, per l’amore che traspare in ogni scelta d’arredo.
Ne ho già parlato a lungo, quindi non mi soffermo ulteriormente.

B&B Bandholm

Skifter Huset a Bandholm, sull’isola di Lolland

Prezzo: 500 DKK, circa € 67
Bagno: privato
Sito internet: http://go2blans.dk

Bakkelund a Borre (Moen)

Altro gioiellino incastonato tra i campi di grano e la volta stellata. Si trova nella parte orientale dell’isola di Moen, famosa per le enormi scogliere in gesso e Liselund Park, uno dei giardini romantici più belli dell’intero paese.
Ricavato all’interno di una tipica fattoria danese è un vero paradiso per gli amanti della tranquillità e per i bambini. Ad accoglierci una composizione di balle di paglia travestite da contadinelli, il sorriso sincero dei proprietari e dei gattini nati il giorno prima.
Le camere sono spaziose e dotate di una piccola veranda che si affaccia su un prato con alcuni giochi per bambini e, poco più in là, sulla distesa infinita di campi di grano. La colazione viene servita in una sala nell’area centrale che, durante il resto della giornata, è a disposizione degli ospiti come luogo di ritrovo e sala giochi.

bed and breakfast Moen

Bakkelund, sull’isola di Moen

Prezzo: 650 DKK, circa € 87
Bagno: privato
Sito internet: http://www.bakkelund-bb.dk

Bed and Kitchen a Koege (Selandia)

Come suggerisce il nome, la stanza in cui veniamo ospitati non ha solo il letto matrimoniale stipato dietro la parete vetrata, ma anche un living con angolo cottura attrezzato. E’ a tutti gli effetti un appartamentino autonomo, ricavato in quello che in passato poteva essere un garage. Una sistemazione perfetta per una coppia in viaggio con al massimo un bambino al seguito, da far dormire nel divano. Le pareti sono rigorosamente bianche e una grande vetrata occupa tutto il lato che si affaccia sul giardino. Simpatici tocchi vintage creano un’atmosfera intima in cui è facile sentirsi a casa.

No so dirvi assolutamente nulla sui proprietari, se non che vivono nella casa limitrofa dall’interior-design contemporaneo e che devono aver un gran bel pollice verde. Il giardino sul retro è a dir poco lussureggiante e non so cosa darei per poter essere invitata a prendere il tè nel loro bellissimo giardino d’inverno.
Purtroppo non abbiamo modo di conoscerli personalmente. Pochi giorni prima dell’arrivo ci scrivono per comunicarci che non saranno in casa durante il nostro soggiorno: troveremo le chiavi sotto al tappeto e potremo lasciare i soldi dentro al Guest Book … e ditemi se questa non è fiducia incondizionata verso il prossimo!

Koege è una cittadina molto carina, una cinquantina di chilometri a sud di Copenaghen. Dato il prezzo stracciato dell’alloggio e gli ottimi collegamenti con la capitale, mi sento di consigliare quest’appartamentino se cercate una soluzione low-cost e di carattere per visitare la città della Sirenetta.

bed and breakfast Koege

Bed and Kitchen a Koege

Prezzo: 450 DKK, circa € 60
Bagno: privato
Sito internet: http://www.bed-breakfast-koege.dk

Urban B&B a Copenaghen

Questo è l’unico alloggio del viaggio in Danimarca che non mi sento di consigliare a cuor leggero.
Situato al primo piano di un edificio in mattoni rossi costruito alla fine delle Grande Guerra, ha camere luminose e molto spaziose. Nella nostra c’erano due letti matrimoniali, un tavolo per 8 persone e ancora tanto spazio per correre e giocare! Nonostante si affacci sull’arteria principale di Amager (l’isola su cui sorge il sobborgo meridionale di Copenaghen), l’appartamento di notte è silenzioso e nel week-end è tranquillo come una casetta in campagna. Nel cortile interno, inoltre, c’è una bella area attrezzata con giochi per bambini.
Non dispone di un parcheggio privato e quelli sotto casa sono carissimi e si pagano anche di notte!
Ci sono due bagni da condividere con altre quattro camere: uno piuttosto piccolino con la doccia, l’altro bello spazioso con la vasca da bagno. Al centro dell’appartamento, un cucinino in cui ognuno si prepara la colazione e ha a disposizione uno scomparto del frigo.

Il problema è che il proprietario non è proprio la quintessenza dell’ospitalità e sembra più interessato a incassare quanto dovuto che a mantenere curata la sua proprietà. Lo si percepisce nei piccoli dettagli e nella pulizia degli spazi comuni. Un vero peccato, perchè con un pizzico di amore in più sarebbe un posto strepitoso per visitare Copenaghen.

bed and breakfast copenaghen

Urban B&B a Copenaghen

Prezzo: 795 DKK, circa € 107
Bagno: privato
Sito internet: http://www.urban-bb.com

Billesgade a Odense

A Copenaghen e a Odense, la città di Hans Christian Andersen, effettuiamo le tappe più lunghe del nostro itinerario. Nella capitale della Fionia la scusa è quella di dedicare una giornata anche al castello di Egeskov, scelta quando mai azzeccata. Vi trascorriamo 3 notti ma, contrariamente al nostro programma, non tutte nello stesso posto.
L’alloggio che abbiamo prenotato via internet è un vero e proprio tugurio, ricavato nel seminterrato di una casa dalla dubbia reputazione. Scappiamo prima ancora di scaricare le valigie, ignari che la ricerca di una nuova sistemazione si rivelerà più complicata del previsto, vuoi per i prezzi o per la disponibilità. Così ci ritroviamo a trascorrere la prima notte in un hotel del centro e le due successive a Billesgade, un piccolo b&b che avevo contattato da casa e poi scartato perchè privo di bagno privato. Mai errore fu più rimpianto …

La casa si trova a un paio di minuti d’auto dal centro storico di Odense. E’ una tipica casa in mattoni rossi, con un bel patio nel giardino privato che purtroppo non utilizziamo per l’inclemenza del tempo. A piano terra vivono Brian e Anette, in quello superiore ci sono le camere degli ospiti, una cucina ben attrezzata e il bagno in comune che troviamo sempre pulitissimo, come se fossimo gli unici ad utilizzarlo, sebbene sappiamo bene che non è così.
La nostra camera ha misure standard e aggiungendo il terzo letto diventa un po’ piccolina, ma la cortesia dei proprietari è superba e capace di farci vivere nel loro nido come se fossimo in una piccola reggia uscita dal mondo delle fiabe.

bed and breakfast odense

Billesgade a Odense

Prezzo: 540 DKK, circa € 72
Bagno: in comune
Sito internet: http://www.billesgade.dk

Granly-Egtved B&B

Qui ci siamo stati ben due volte: la prima per visitare Legoland, che si trova a pochi chilometri; la seconda come tappa di ritorno da Skagen, prima di intraprendere il lungo viaggio verso casa.
Arrivarci è quasi un terno al lotto, tanto la casa è spersa nel nulla. Sembra impossibile, sapendo che a meno di mezz’ora d’auto c’è l’aeroporto di Billund (servito anche da Ryanair), dove arrivano voli da mezza Europa in ogni momento del giorno e della notte. Una vera e propria oasi di pace e tranquillità, dunque, che benedirete come una manna dal cielo dopo aver trascorso una giornata intera tra migliaia di persone letteralmente impazzite per i mattoncini Lego. Per fortuna gli ospiti hanno a disposizione una cucina attrezzata (c’è anche la lavastoviglie) e non è necessario girovagare al buio nella campagna danese se arrivate con qualcosa da mettere sotto i denti.

La casa dove vivono Dorte e il marito è più in stile norvegese che danese, e vista da fuori è proprio uno spettacolo. Le camere per gli ospiti si trovano al piano superiore del capannone attiguo, dove a pianterreno sono ricoverati oggetti di vario tipo. Hanno tutte il soffitto spiovente e si affacciano in un salottino, dotato di TV e collegamento internet, dove è impossibile non fare amicizia con gli altri ospiti della casa.
Chiedete a Dorte di farvi vedere i suoi cavalli: i vostri bimbi ne saranno entusiasti.

bed and breakfast Billund

la casa di Dorte a Granly-Egtved, vicino a Legoland

Prezzo: € 65
Bagno: in comune
Sito internet: http://www.granly-egtved.dk

Helles B&B a Saeby (Jutland del Nord)

Non lasciatevi ingannare dal prezzo, leggermente superiore a quello di altri B&B con bagno in comune che potete trovare in Danimarca. Ogni euro che lascerete in questa casa, a pochi passi dalla piazza principale di Saeby, è speso bene.
La cura con cui i proprietari hanno ristrutturato la vecchia casa di inizio ‘900, situata in una stradina tranquilla a pochi metri dall’area pedonale di un bel paesino dello Jutland settentrionale, raggiunge il suo apice nei bagni dal design contemporaneo, abbelliti da tocchi di femminile eleganza e resi ancor più confortevoli dalla doccia di dimensioni superiori alla media.

bed and breakfast vicino a Skagen

Helles B&B a Saeby

Le camere non sono molto grandi e sono prive di un armadio vero e proprio, ma in compenso hanno un lavabo e un tavolino dove è possibile consumare la colazione. La cucina è ben equipaggiata e avrete a disposizione gli ingredienti base per prepararvi la prima colazione.
Quello che mi ha fatto innamorare di questo posticino è l’atmosfera ovattata che vi si respira fin dal primo momento e la collezione di targhette in latta, quadri particolari, scatole in vimini e oggetti dal sapore retrò disposti con falsa noncuranza qua e là. Un luogo che vi consiglio di cuore se avete in programma di spingervi fino a Skagen e alle dune mobili dello Jutland del Nord.

Bed and breakfast Saeby

Helles B&B a Saeby

Prezzo: DKK 600, circa € 80
Bagno: in comune
Sito internet: http://www.granly-egtved.dk

Potrebbero interessarti anche:
Altri articoli sulla Danimarca
Campeggi in Corsica: buono a sapersi
Scambio-casa: la nostra esperienza in Turchia
Viaggi low-cost: come e quando prenotare l’albergo e il volo su internet

Annunci

8 commenti su “Bed and breakfast: dove “sentirsi a casa” in Danimarca

  1. Stefano
    20 settembre 2014

    Ciao,
    bella recensione!! Avrei alcune domande… non avendo nulla di prenotato è facile trovare b&b in giro per la danimarca? vengono segnalati in qualche modo lungo le strade oppure uno deve proprio sapere dove andare a cercare?
    grazie!

    • viaggiebaci
      23 settembre 2014

      Ciao Stefano,
      sai che non ci ho fatto più di tanto caso?!? Nel senso che avendoli prenotati dall’Italia, impostavamo l’indirizzo nel satellitare e viaaaa …
      Però ora che mi ci fai pensare, alcuni erano talmente defilati che non li avrei mai trovati sul posto. Magari ti conviene fare una ricerca a casa, segnarti gli indirizzi di quelli che ti piacciono di più da tenere come ancora di salvezza in loco
      Buon viaggio

  2. acasadiclara
    23 agosto 2014

    di ritorno dalla danimarca devo dire che mi è piaciuta. anche se costa troppo per una famiglia di 4 persone. non tanto gli alloggi, grazie ai tuoi consigli ce la siamo abbastanza cavata, tra ostelli e appartamenti (e lenzuola in valigia), ma le entrate a musei e parchi di divertimento hanno prezzi davvero assurdi. per carità le valgono tutte le corone che ti chiedono, però mannaggia certe volte è troppo. e anche la spesa al supermercato ci ha messo in difficoltà (e veniamo da milano, dove tutto costa oro). Però i paesaggi, le casette basse, bellissimi, e unici. Poi i miei figli sono due a cui piace tutto, le navi vichinghe, legoland, andersen, la spiaggia ventosa, l’ostello magari un po’ scomodo e anche i musei più “seri” come la NY Calrsberg di Copenaghen e quindi non mi posso proprio lamentare. quanto l’abbiamo menata con il fatto che tutto costa….avevano anche loro imparato a calcolare i prezzi in corone e a non chiedere nulla (in questo, eroi). Ad Odense grazie ad un’offerta di expedia siamo riusciti ad alloggiare in un albergo a 4 stelle, è stato un vero regalo per tutta la famiglia. Insomma si può sopravvivere anche alla Danimarca, e ne è venuto fuori un viaggio bellissimo.

    • viaggiebaci
      25 agosto 2014

      Mi piace questo “sopravvivere” finale: rende benissimo l’idea degli sforzi fatti per non indebitarsi a vita. E comunque concordo: ogni corona spesa è spesa benissimo, visti i servizi offerti.
      Sono proprio contenta che vi sia piaciuta (non ne avevo dubbi!) e non vedo l’ora di leggere le vostre avventure

  3. asinellidisanbiagio
    25 ottobre 2013

    Circa 50 anni fa da studente universitario siamo andati a Stoccolma con la fiat 500 di mio fratello: traversando la Danimarca e ricordo a Copenhagen il PARCO DIVERTIMENTI TIVOLI dove le montagne russe erano fatte di trenini in legno che passavano attraverso finte gallerie; il sottofondo di grida ad ogni caduta nel vuoto… e in Svezia si marciava ancora a sinistra come in Inghilterra!!! Alla frontiera ci chiedono se abbiamo qualcosa da dichiarare … DROGHE ??? oltre al pepe e alla noce moscata all’università di Padova … solo chiodi di garofano e cannella nel VIN BRULE’ !

    • viaggiebaci
      25 ottobre 2013

      E se penso che noi a Tivoli non ci siamo nemmeno andati …
      Ma tanto so che se a Samir propongo di tornare in Danimarca urla subito di siiiiii 🙂

  4. acasadiclara
    23 ottobre 2013

    utilissimo Monica, grazie. Se il fascino del Mediterraneo non prenderà il sopravvento, la prossima estate è il turno dell’Europa centrale, nord o ovest. Difficile resistere al richiamo della strada, anche se dovessimo rinunicare al sole del Sud. Ma la Danimarca mi chiama!!! mi chiama!!! la assocerei magari a qualche giorno a Berlino. adesso mi metto a progettare!! ciao!!!!

    • viaggiebaci
      24 ottobre 2013

      Ahhhhh … anch’io ogni anno devo combattere con un marito innamorato del mare e del sole, e solo ogni tanto riesco a vincere una partita! 😉
      Se alla fine sceglierete la Danimarca sono sicura che piacerà moltissimo ai tuoi bimbi, perchè ha un sacco di cose x loro. Fammi sapere

Mi piacerebbe ricevere una tua cartolina, ma puoi lasciare il tuo commento anche qui:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 11 ottobre 2013 da in B&B, Danimarca con tag , .

Vuoi seguirmi anche sui social? Ehm …

Instagram
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: