Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

Come sopravvivere a lunghi viaggi in macchina con i bambini

Beh, dai! Sono solo 700 km: ci conviene andare in macchina …
Con questa frase, lanciata l’altra sera via Skype da un lato all’altro del Mediterraneo, io e Coccinello Pazzerello decidiamo che anche il prossimo viaggio sarà on-the-road.

macchinine per bambini

il bel gioco di viaggiare on-the-road

Perchè conviene viaggiare in macchina?

Diversi motivi ci spingono a farlo:

1. tra carburante e autostrada spenderemo sui 220 euro, meno della metà rispetto all’aereo e al treno

2. le ore effettive di viaggio saranno circa sette, quindi fattibili in un’unica giornata. In aereo, tra volo, attese e transfer da/per l’aeroporto, ne impiegheremmo quasi cinque; in treno tutta la notte

3. non abbiamo limiti di peso per il bagaglio e, avendo deciso di affittare un appartamento, potremo portarci tutto l’occorrente da casa, evitando quindi di doverlo comperare una volta arrivati a destinazione – per poi lasciarlo là!

4. ci avvicineremo alla meta piano piano, godendoci il cambio di clima, di paesaggio e di cultura. E magari, strada facendo, faremo tappa in qualche località che altrimenti non avremo mai modo di vedere

toscana on-the-road

viaggiare in macchina è assaporare la bellezza di ogni curva e di ogni saliscendi

Come organizzare un lungo viaggio in macchina con i bambini?

Per noi 700 km non sono poi tanti. O meglio, sono la media giornaliera che percorriamo per raggiungere la meta nei lunghi viaggi estivi, tipo questo o questo. Però mi rendo conto che non per tutti è così e che ci sono bambini che già dopo mezz’ora iniziano con il mantra del quando arriviamo?

Se non hai mai fatto lunghi viaggi in macchina con i tuoi figli, non iniziare con uno troppo lungo. Meglio abituarli piano piano, magari con delle gite domenicali nelle città vicine e un paio di week-end chilometricamente più impegnativi. Come in tutte le cose, ci vuole un po’ di allenamento
Altrimenti l’unica soluzione è viaggiare di notte, quando loro dormono e il traffico è più scorrevole.  Certo: per il guidatore, il giorno dopo,  non saranno rose e fiori!

viaggi in auto con bambini

il nostro viaggio in Grecia: oltre 3.000 km con un bimbo a bordo

L’altra soluzione è quella di adottare semplici stratagemmi a misura di bambini, assicurandosi – ovviamente – di aver pianificato una partenza intelligente.
Ecco quelli sperimentati con successo in casa Viaggi e Baci:

1. se non è strettamente necessario, evitiamo le alzatacce: quando Samir è stanco, è sempre più nervoso. Facciamo quindi colazione con calma, gli concediamo il tempo di giocare un po’ mentre noi carichiamo i bagagli e poi partiamo con un bel sorriso sulle labbra

2. dopo un paio d’ore facciamo sosta in autogrill, privilegiando quelli che hanno un’area pic-nic o dei giochi all’esterno così che lui possa muoversi e giocare un po’

3. pianifichiamo il viaggio in modo da poter trascorrere la pausa pranzo qualche chilometro fuori dal casello autostradale. Una spiaggia, un borgo medievale, un paesino di montagna non sono solo più affascinanti di un anonimo autogrill, ma offrono spazi ed attività molto più coinvolgenti per i baby-viaggiatori. Mentre l’autista schiaccia un pisolino in macchina, il co-pilota fa una bella passeggiata con Samir o cerca un parco attrezzato dove farlo giocare un po’.

viaggio in Austria

e adesso ditemi che per la pausa pranzo una deviazione così non è meglio dell’autogrill  …

4. invece di andare al classico ristorante o self-service, organizzo un pranzo al sacco in modo di lasciare Samir libero di correre e saltare in quella che sarà la sosta più lunga della giornata. Quando risaliamo in macchina scelgo una musichetta rilassante o gli racconto una storia e, una volta addormentato, non lo sveglio per nessun motivo al mondo! Finchè dorme, i chilometri volano …

5. al suo risveglio non facciamo subito un’altra tappa, a meno che non ci siano impellenti bisogni fisiologici. Normalmente i bimbi sono più tranquilli appena svegli e riescono a tollerare ancora un po’ di strada. Dopo un po’ sarà lui ad esigere un pit stop e, a questo punto, cerco se possibile di applicare nuovamente il punto 2

Che cosa portare con sè?

Il vero trucco per l’ottima riuscita di un lungo viaggio in macchina con i bambini è avere tutto l’indispensabile a portata di mano, più qualche sorpresina da sfoderare – come per magia – nei momenti di difficoltà.

giochi da fare in macchina

una delle mie “sorpresine” per Samir lungo la strada per Minorca

A livello pratico nella nostra macchina non mancano mai:

  • una scatola di fazzoletti e di salviette umidificate
  • una bottiglia d’acqua, un po’ di frutta e qualche snack goloso
  • tendine parasole se si viaggia d’estate e un ombrello in caso di brutto tempo
  • una copertina o un lenzuolo, a seconda della stagione, per l’ora della nanna
  • un cambio completo di vestiario

E poi c’è lui, il magico zainetto dei giochi … … ma di questo parleremo un’altra volta!

Potrebbero interessarti anche:
In viaggio con i bambini: quale mezzo di trasporto scegliere?
Idee regalo per baby-viaggiatori
5 cose da portare in tenda con i bambini
Piccoli fotografi crescono

Annunci

8 commenti su “Come sopravvivere a lunghi viaggi in macchina con i bambini

  1. polimena
    8 aprile 2015

    Durante il viaggio ho trovato un modo per farli stare tranquilli almeno per un po’: gli audiolibri!! sono una trovata meravigliosa. Abbiamo ascoltato tutto Harry Potter, alcuni libri di Rohal Dahl, Pennac, l’Odissea, Il fantasma di Canterville.

    • viaggiebaci
      8 aprile 2015

      Ottimo spunto, cara! Non li ho ancora sperimentati, ma l’idea mi piace …

      • polimena
        8 aprile 2015

        Vedrai che piaceranno anche a Samir e pure a te e Riadh!

  2. Pingback: Sconti e omaggi per le prossime vacanze | Viaggi e Baci

  3. Pingback: Al Museo con i bambini: 10 segreti per una visita memorabile | Viaggi e Baci

  4. Pingback: Viaggiare con i bambini: vediamo di mettere i puntini sulle i … | Viaggi e Baci

  5. Pingback: Le strade dei miei viaggi | Viaggi e Baci

  6. Pingback: Muoversi a Vienna, in auto e con i mezzi pubblici | Viaggi e Baci

Mi piacerebbe ricevere una tua cartolina, ma puoi lasciare il tuo commento anche qui:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 dicembre 2013 da in viaggiare con i bambini con tag .

Vuoi seguirmi anche sui social? Ehm …

Instagram
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: