Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

La nostra villa a Bali: un piccolo paradiso tra le risaie

Sono la prima a riconoscerla. Ho guardato talmente tante volte le foto di Villa Ulun Carik da quando Laraine e Douglas ci hanno proposto lo scambio casa 5 anni fa,  che immagino di sapere già dove troverò il mestolo o l’asciugamano.
Ci sono luoghi che hanno il potere di accendere i miei sogni più belli fin dal primo momento e questa villa dai tetti in paglia mi ha fatto esclamare subito voglio assolutamente andare li!, anche se fino ad un attimo prima Bali non era mai stata tra le nostre mete di viaggio …

Eh! il bello dello scambio casa è proprio questo: ricevere proposte da luoghi impensati, che poi diventano i luoghi del cuore.
Vuoi sapere perchè?

Benvenuti nella “nostra” villa a Bali

Avresti dovuto vedere la mia espressione nel momento in cui si è aperto il grande cancello della villa, sono scesa dall’auto e mi sono ritrovata davanti a un piccolo tempietto balinese con tanto di offerte per gli Dei …

family temple in Bali

il tempietto della villa, dove ogni mattina vengono portate le offerte per gli Dei

Non è un tempietto qualunque: è quello della nostra villa a Bali.
Un family temple, come ci ha già spiegato più volte l’autista nel tragitto dall’aeroporto al nostro nido. Ogni casa balinese ha un tempio privato e la nostra villa – di proprietà di una coppia di australiani dai raffinati gusti estetici – non fa certo eccezione.

Pochi passi e mi ritrovo davanti all’ingresso vero e proprio. Quello con il muro di fronte, per impedire ai demoni di disturbare la pace domestica (il perchè di questa usanza l’ho spiegato già qui). Questo lo riconosco al volo, essendomi documentata parecchio sull’architettura balinese prima della mia partenza.

porte delle case a Bali

come in ogni casa balinese, oltre all’ingresso c’è un muro di protezione dalle forze maligne

Ciò che non mi aspetto, nonostante tutto, è quel che c’è al di là del muro.
Non so se il mio sguardo è stato catturato prima dal padiglione della zona pranzo, dai grandi tetti in paglia di riso, dalla piscina curvilinea o dalle palme gigantesche che spuntano ovunque.
Una cosa è certa: l’euforia è a mille e fin dal primo istante so che questo resterà per sempre lo scambio casa dei miei sogni.

Il giardino e la piscina

villa a Bali con piscina privata

qui ogni mattina pratico Tai-Chi con l’accompagnamento musicale degli uccellini tropicali

Finora ho parlato di villa, cadendo forse in errore.
Ulun Carik, infatti, non è la classica villa all’occidentale, ma la ricostruzione di design di una tipica abitazione balinese. Quindi è completamente circondata da mura e gli spazi abitabili sono suddivisi in diversi edifici. Alcuni sono chiusi, altri aperti come i padiglioni che si vedono un po’ ovunque in giro per l’isola. Entrambi hanno il tetto in paglia di riso, costruito secondo le tecniche tradizionali. Un tetto vivo, come ho già avuto modo di spiegare altrove.

Tutto il complesso ruota intorno alla piscina, unico elemento decisamente occidentale che Samir apprezza fin dal primo istante. Immagina un po’ cosa può voler dire per un bambino alzarsi dal letto e potersi tuffare subito in acqua o galleggiare nel ciambellone finchè non è tempo di scolare la pasta …

villa a Bali con piscina

la piscina vista dal padiglione del salotto

La piscina è immersa in un giardino tropicale tenuto divinamente dal giardiniere che vi lavora 8 ore al giorno. L’erba è così morbida che vi si sprofonda con i piedi come se fosse fatta di gommapiuma e gran parte delle specie arboree sono per me una novità (mi sa che qui ci vuole un altro post!).

La cucina e la “dining area”

Vicino all’ingresso c’è la cucina, l’unico edificio con il tetto in muratura. E’ equipaggiata con tutto il necessario per far fronte a pranzi e cene, anche se noi la utilizziamo solo una volta al giorno e per pranzi decisamente frugali. Diciamo che le nostre priorità sono altre, anche se la collezione di libri di cucina indonesiana stuzzicano la nostra curiosità e un giorno ci lasciamo tentare dal barbecue all’aperto …

la cucina

la cucina

Tra la cucina e la piscina c’è il padiglione per i pranzi e le cene. Rigorosamente aperto su tutti i lati, è il luogo ideale per godere appieno dei piaceri della vita tropicale. Dalla brezza che rende possibile sopravvivere a queste latitudini alle visite quotidiane di vari animaletti locali, tra cui la ranocchia che si presenta puntuale a ora di cena e il geko che passa di tanto in tanto a lasciare un ricordino prima della nostra colazione …

villa a Bali in stile tradizionale

le colazioni qui sotto sono decisamente il modo migliore per iniziare la giornata

La zona living

Dall’altro lato della piscina, diametralmente opposto alla dining area, c’è un grande edificio bianco con il tetto alto diversi metri.

l'area relax!

l’area relax!

Una parte è adibita a zona notte, con camera da letto e bagno completamente in muratura. Una a zona living, con divani dalle forme squadrate, mobili finemente intagliati, nicchie sapientemente illuminate e dettagli in elegante equilibrio tra design occidentale e tradizione locale.

villa di lusso a Bali

qui il design si mescola elegantemente alla tradizione

villa di design a Bali

nessun dettaglio è lasciato al caso

Celati dalle ante dei mobili, Tv a schermo piatto con ricca collezione di dvd, impianto stereo con Cd a disposizione e una piccola libreria in lingua inglese. E’ questo il luogo ideale per la siesta pomeridiana e le chiacchere di fine giornata.

design hotel a Bali

e chi se le scorda più la sieste fatta qui?!?!

La nostra alcova

Altrettanto curate le due camere matrimoniali gelosamente racchiuse da bizzarre pareti rosa shocking …

villa in stile balinese

ma che ci sarà mai dietro a quelle pareti rosa?

Entrambe di forma circolare e con quattro aperture sapientemente studiate per offrire gli scorci migliori sulla villa e sulle risaie. Il letto in muratura è posizionato al centro della stanza e un baldacchino immacolato lo protegge dalla brulicante vita del tetto.

camere a Bali

La nostra camera: non è meravigliosa?

tetto in paglia di riso

Ecco … così il tetto si vede meglio!

Inutile dire che anche qui ogni dettaglio è curato dalla mano della stessa regia e che ogni mattina la cameriera decora il letto con profumati fiori di frangipane.

camera da letto di design

la camera del nonno

Il bagno … all’aperto!

Curiosa di sapere qual è la mia stanza preferita in questo paradiso di villa?
Eccoti accontentata:

vasca da bagno in pietra

non sono una patita di bagni, ma questo supera ogni mia aspettativa

Non sono una maniaca dei bagni, ma quando apro una delle quattro porte della nostra camera resto letteralmente pietrificata. Si, insomma, di pietra … come la gigantesca vasca da bagno incastonata nel pavimento e il piatto doccia di misure ciclopiche.

villa a Bali con bagno all'aperto

vista così sembra una doccia normale, ma ci si può stare comodamente … in tre!

Poi inizio a saltellare come un grillo per la felicità. Perchè un bagno all’aperto, con giardinetto privato e vista sulle risaie non lo ho mai avuto in vita mia e temo che non lo riavrò mai più …

villa ulun carik il bagno

ma vuoi mettere il bello di specchiarsi con luce naturale e la sera poter regolare l’intensità di quella artificiale?

Ammetto comunque che quando devo andarci nel cuor della notte, una preghierina scaccia-animali precede ogni mia apertura di porta …

E dulcis in fundo …

Cucina, salotto, soggiorno, camere, bagno, piscina …
Teoricamente dovrei aver parlato già di tutti gli ambienti domestici, ma non se si tratta di Villa Ulun Carik. Mi manca infatti il luogo più zen della villa, ovvero quel piccolo padiglione che si affaccia sulle risaie circostanti. Ovviamente orientato verso occidente …

il padiglione del tramonto

un’oasi di tranquillità …

per poter ammirare ogni giorno un tramonto così:

Bali: tramonto sulle risaie

il tramonto sulle risaie dal padiglione “zen”

Sotto il cielo stellato

Se la villa è bella di giorno, non ti dico sotto al cielo stellato …

ulun carik la notte

la zona living di notte

quando le ranocchie si mettono a cantare, la piscina inizia a brillare

piscina di notte

ahhhh … che pace!

e da ogni angolo e nicchia fa capolino un faretto che può essere regolato a piacimento per creare l’atmosfera più adatta al momento.
Semplicemente fantastico!

illuminazione di design

Buono a sapersi …

Noi abbiamo soggiornato in questo piccolo paradiso terrestre grazie ad uno scambio casa iniziato nel 2009 (quando Laraine e Douglas sono venuti in Italia) e terminato ad agosto 2014. Senza dubbio lo scambio più lussuoso tra quelli fatti finora!
La villa può ospitare 6-7 persone in tre camere matrimoniali, ognuna con bagno privato. Abitualmente la villa viene affittata a turisti di tutte le nazionalità. Se ci stai facendo un pensierino, puoi contattare Laraine tramite il sito internet di Villa Ulun Carik. Credimi: non te ne pentirai!

Potrebbero interessarti anche:
Altri articoli su Bali
Un riadh nella kasbah di Ouarzazate
Anatolia Resort, ovvero la casa delle galline
Kythira, il top dell’ospitalità in Grecia

 

Annunci

15 commenti su “La nostra villa a Bali: un piccolo paradiso tra le risaie

  1. l wayan oreste
    25 dicembre 2015

    Potevi anche risparmiartela questa è la bali per pochi
    io vivo in un bungalow e sono felice
    ciao

  2. Pingback: Vacanze in Indonesia. Dalle stelle alle stalle, andata e ritorno | Viaggi e Baci

  3. robby
    20 novembre 2014

    favoloso. ciao

  4. Pingback: La vita è in diretta al mercato di Denpasar | Viaggi e Baci

  5. Pingback: In Asia con l’autista? | Viaggi e Baci

  6. vaty
    28 settembre 2014

    monica, io credo non ci siano parole per descrivere questo post.. ero davvero curiosa e queste foto mi hanno conquistata
    uno scambio casa che più che tale è .. un posto un paradiso ^_^

  7. Audrey
    24 settembre 2014

    Ciao Monica, come dai ho seguito il tuo viaggio su fb, credo di non essermi persa nemmeno una fato per quanto sono stata curiosa di scoprire questo bellissimo luogo. La villa era favolosa, un paradiso terrestre 😉

  8. Annalisa Guarelli Pedrina
    24 settembre 2014

    Favolosa! (Animaletti a parte…)

    • viaggiebaci
      24 settembre 2014

      Già! Capisci ora lo shock delle notti seguenti?!?! 😀

  9. Norma Ricaldone
    24 settembre 2014

    Mamma mia che roba!
    Sembra persino finta, cioè non finto ma una casa non dove si abita ma da pubblicare sui giornali di arredamento.
    Bellissima.
    Ciao
    Norma

    • viaggiebaci
      24 settembre 2014

      E’ stato il mio stesso pensiero appena ci ho messo piede. Poi una volta aperte le valigie e tutto il resto mi son detta “ecco! si vede che siamo arrivati noi!” … se non fosse che il personale di servizio ogni giorno rimetteva tutto al suo posto e molte di queste foto sono state fatte proprio nel bel mezzo della nostra vacanza

  10. francycal
    23 settembre 2014

    che meraviglia è dire poco!!!! Ma apparte La villa di bali, in quali altri posti siete andati con lo scambio case?

Mi piacerebbe ricevere una tua cartolina, ma puoi lasciare il tuo commento anche qui:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 settembre 2014 da in appartamento, Indonesia con tag , , .

Vuoi seguirmi anche sui social? Ehm …

Instagram
incontriamoci a Marostica
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: