Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

Guide sul Marocco

Con due viaggi in Marocco nell’arco di nove anni, la mia libreria si è arricchita di ben tre guide su questo paese, diverse tra loro e sotto certi aspetti complementari:


Marrakech, il fascino della città rossa – Edizioni Polaris
Ottima guida, scritta da un’italiana che vive nel sud del Marocco da molti anni e che ha aperto un’agenzia viaggi in-coming. Le origini italiane e la grande conoscenza del mondo maghrebino fanno in modo che l’autrice riesca a dare il giusto approccio per avvicinare il lettore alla conoscenza di questa cultura, non solo fornendo un sacco di informazioni storico-artistiche sulla città e le località dei dintorni, ma anche affrontando tematiche sociali e culturali di più ampio respiro, come il ruolo della donna, la letteratura, le tipologie abitative, ecc.
La consiglio a chi è curioso di andare un po’ sotto la superficie patinata dei cataloghi turistici e penso sia un’ottima lettura da affrontare prima di intraprendere il viaggio.
Attenzione però che le informazioni pratiche sono molto limitate e nel caso degli alloggi si limitano a indicare il sito web senza alcun ulteriore commento.

Insight Guides – Marocco – Le guide del Sole 24 ore
Non so nemmeno se questa collana sia ancora in commercio, ma me lo auguro visto che entrambe le guide in mio possesso (l’altra sul Portogallo) si sono rivelate delle affidabili ed approfondite fonti di informazioni. E’ una guida ricca di fotografie e con un centinaio di pagini introduttive iniziali sulla cultura del paese.
Anche questa non è particolarmente ricca di informazioni pratiche, ma se viaggiate in modo organizzato saprà farvi sognare in anticipo ciò che andrete a visitare e saprà fornirvi buoni approfondimenti su quanto vi sentirete raccontare dalle varie guide e accompagnatori locali.

Lonely Planet – Marocco – Guide Edt
Questa guida mi è capitata sotto mano in edizione aggiornata in entrambi i viaggi e devo ripetermi dicendo che non ne capisco tutto il successo! Nel XXI secolo sembra impossibile fare un viaggio indipendente senza avere con sè la Lonely, ma sinceramente trovo che sia una guida piuttosto superficiale e troppo legata al gusto per gli aneddoti e per un umorismo di tipo anglosassone.
I suoi grandi pregi sono quelli di venir aggiornata e ristampata molto frequentemente, di avere molto informazioni pratiche per budget diversi (ma penso che per questo oggi sia più che sufficiente il web), di descrivere le località in modo semplice e divertente. Ma quest’ultima caratteristica, a mio avviso, è anche il suo più grosso limite.
Comunque se proprio non potete farne a meno, cercate di mettere in valigia anche una delle altre due e l’abbinata sarà sicuramente vincente.

Annunci

5 commenti su “Guide sul Marocco

  1. Pingback: In valigia metto le guide Polaris | Viaggi e Baci

  2. Pingback: Quale guida mettere in valigia? | Viaggi e Baci

  3. Norman Polselli
    28 dicembre 2013

    Ciao ho trovato questo bel blog cercando qualche spunto per comprare una guida del Marocco. La Lonely è aggiornata al 2011…mi lascia qualche perplessità perchè a Luglio esce quella nuova. Ad Ottobre 2013 invece è uscita quella della Rough. Edita dalla Feltrinelli. Che ne pensi? Può essere adatta per un viaggio fai da te tipo questo:
    http://goo.gl/maps/xK9qc

    Buone Feste
    Norman

    • viaggiebaci
      30 dicembre 2013

      Ciao Norman,
      scusa il ritardo con cui ti rispondo ma ero in viaggio anch’io. Come sempre la bontà di una guida dipende da chi la scrive, ma in linea di massima posso dirti che con le Rough Guide mi sono sempre trovata benissimo. Non ne ho ancora mai usata una edita da Feltrinelli perchè il passaggio è stato recente, ma penso che comunque gran parte del testo corrisponda a quello originale e quindi sia simile a quando veniva pubblicata da Vallardi.
      Sono guide pensate per viaggiatori indipendenti che amano luoghi fuori dai classici percorsi e odiano le folle dei tour-operator, quindi spesso i consigli sono dati anche per farti gustare al meglio i luoghi classici.
      L’unico punto debole a mio avviso sono le segnalazioni di hotel e ristoranti: solitamente se giri un po’ e segui il tuo fiuto puoi trovare di meglio di quello che trovi nella guida. E poi per questo c’è internet …
      Se vuoi qui trovi alcune informazioni su ciò che abbiamo visto noi (delle città imperiali non ne ho ancora scritto) e il riadh di Ouarzazate e il ristorante di Essaouira sono consigliatissimi:
      https://viaggiebaci.wordpress.com/category/marocco/
      Buon viaggio!

  4. Pingback: La Baviera di Ludwig « Viaggi e Baci

Mi piacerebbe ricevere una tua cartolina, ma puoi lasciare il tuo commento anche qui:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 29 luglio 2011 da in guide turistiche, Marocco con tag , .

Vuoi seguirmi anche sui social? Ehm …

Instagram
incontriamoci a Marostica
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: