Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

La foto della domenica … e la medaglia del coraggio!

Primo Torneo di Karate in casa Viaggi e Baci. Da alcuni giorni non si parla d’altro e il ritornello è sempre lo stesso.
Voglio vincere io …
Alternato a quello più pragmatico del ora ripasso il kata, così domenica vinco.
E l’impegno, devo ammettere, è stato notevole. Tanto da farlo alzare spontaneamente alle 7 anche nel week-end per potersi allenare prima di colazione.
Non male per un bimbo di 6 anni, eh?!?!

torneo Karate Bassano del GrappaMa come spesso accade non tutti i desideri sempre si realizzano. E accettare una delusione di tal fatta non è cosa da poco a quest’età. Soprattutto se a salire sul podio è un amichetto di un anno più grande e di cintura più elevata.
Oserei quasi dire che riuscire a trattenere le lacrime, lì e nel resto della giornata, gli è costato più fatica e coraggio che esibirsi DA SOLO davanti a un palazzetto dello sport gremito di genitori e a 3 maestri sconosciuti con tanto di paletta dei voti in mano.
Io di questo sono orgogliosissima e quella medaglia del coraggio consegnata a tutti i partecipanti avrà sempre un posto d’onore in casa nostra.

medaglia karateMa i suoi occhioni tradiscono la verità: lui voleva l’altra, quella del 1°, 2° e 3° classificato. Ignari ancora di aver assistito al superamento di una prova importantissima e fondamentale nel suo cammino di crescita personale.

Come in altre occasioni, con questo post partecipo all’iniziativa di Bimbumbeta.

Potrebbero interessarti anche:
Il mio campione è cintura arancione
Essere mamma e papà di una “maglia rosa”
Stage nazionale Makotokai
Zup-pa, zup-pa … alè, alè, alè!

Annunci

5 commenti su “La foto della domenica … e la medaglia del coraggio!

  1. viaggideirospi
    17 dicembre 2012

    Con calma, i successi verranno…basta metterci sempre tanta passione! E quella caro Samir, mi semra proprio che tu ne abbia da vendere!!

    Forza campione!!!

  2. Guà
    17 dicembre 2012

    Sono molto competitivi, ricordo bene… La mia faceva gare di equitazione dove tra tutti quelli che facevano il percorso netto estraevano i primi tre, a prescindere dal tempo impiegato. Ancora oggi è lì che rumina sulle ingiustizie della vita! Ma serve, serve….

  3. Diana
    17 dicembre 2012

    sono proprio queste sconfitte che preparano i bimbi a non prendersi troppo sul serio da adulti e ad essere più comprensivi. Un abbraccio, è sempre bello leggerti. Ti aspetto da me!

  4. Patrizia
    16 dicembre 2012

    Bravisssssssimo comunque!

  5. Riadh
    16 dicembre 2012

    Sei e Sarai sempre il nostro campione….

Mi piacerebbe ricevere una tua cartolina, ma puoi lasciare il tuo commento anche qui:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 16 dicembre 2012 da in pensieri e parole con tag , , .

Vuoi seguirmi anche sui social? Ehm …

Instagram
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: