Viaggi e Baci

di viaggi, di libri e altre passioni

In campeggio a Minorca

Prendo spunto da una discussione nata sul gruppo Consigli di Viaggio per parlarvi del Camping Son Bou di Minorca. Lo faccio perchè mi rendo conto che, essendoci solo 2 campeggi su tutta l’isola, uno può essere un po’ titubante a prenotarlo per agosto. A maggior ragione se si viaggia con bambini.
E se per caso non mi trovo bene e l’altro è pieno, cosa faccio fino al giorno della partenza?
E’ una domanda che ci siamo fatti anche noi e, se ci pensate bene, non è poi così peregrina. Nei mesi di luglio ed agosto Minorca è presa d’assalto da vacanzieri di tutta Europa, nell’isola è vietato il campeggio libero e non sarà facile trovare un traghetto/aereo che vi riporti in patria prima del previsto.
Perfetto!
Se sono questi i vostri dubbi, prenotate tranquillamente …

vacanze in campeggio

Il Son Bou è il più grande dei  campeggi minorchini ma, trovandosi a un paio di chilometri dalla spiaggia, è tranquillo e silenzioso per gran parte della giornata. Inoltre considerate che chi sceglie Minorca come meta di vacanza solitamente non è un amante della movida e quindi anche la sera non ci sono grossi problemi in questo senso.
Le piazzole sono delimitate da semplici sassi e non concedono molta privacy. Però sono tutte ben ombreggiate e – grazie alla particolare disposizione a spirale intorno al corpo centrale dei servizi – mai lontane più di una ventina di metri da rubinetti e wc: cosa da non trascurare quando ci sono bimbi al seguito.
La zona con i servizi viene pulita più volte al giorno e, nonostante il campeggio fosse pieno, non abbiamo mai dovuto fare code per farci la doccia o lavare i piatti.

campeggio con bambiniPer i più piccoli c’è bel parco giochi vicino all’entrata, una campetto polivalente in sabbia – dove si svolgono gran parte delle attività del Mini Club – e alcune piccole casette in legno in caso di brutto tempo.

camping son bou area giochiL’orario del Mini Club inizialmente ci ha un po’ spiazzato …
Dalle 10 alle 12 e dalle 19 alle 21!
Dopo qualche giorno di vita a Minorca, però, non ci è sembrato più così strano. Anzi! Saltando completamente l’appuntamento mattutino, quello serale dava modo a noi genitori di lavarci con calma al rientro dalla spiaggia e di preparare la cena mentre Samir giocava con Lucas e i suoi nuovi amichetti spagnoli. Con quelli italiani – non ci crederete ma ce n’erano parecchi – l’appuntamento era invece dopo cena al bar per un gelato o davanti al grande schermo dove ogni sera proiettano un cartone animato.
Per il resto non c’è alcuna forma di animazione, cosa che a noi ha fatto solo che piacere.

camping son bou piscinaC’è anche una piscina con area bambini ma, non avendoci mai messo piede, non chiedetemi la temperatura dell’acqua o la disponibilità di lettini nell’ora di punta. Ho sempre preferito tuffarmi in un mare così …

spiagge MinorcaNel campeggio c’è un bar, un ristorante e un piccolo supermercato con pane e dolci specialità minorchine che arrivano fresche ogni mattina.
C’è anche la lavanderia, ma mancano le celle frigo e i distributori gratuiti di ghiccio: da tener presente se viaggiate in tenda come noi, armati di una sola borsa termica. In compenso c’è un’area attrezzata per il barbecue, con tanto di tavoli e panche per chi arriva con zaino in spalla e nulla più. Chi sceglie di non prendere l’elettricità, pagando 1 Euro può ricaricare telefono, macchina fotografica e pc alla Reception.

area barbecueSe vi state chiedendo come arrivare fin qui, il mio consiglio è con la vostra macchina. Non essendo vicino al mare sarete in ogni caso costretti a noleggiarne una, o uno scooter se viaggiate in coppia. Tanto più che nessuno viene a Minorca per andare sempre nella stessa spiaggia …
Questo però presuppone almeno 2 settimane di vacanze: per ammortizzare le ore di viaggio fino a Barcellona e la notte in traghetto. Vi basteranno pochi giorni sull’isola per capire che è questa la soluzione più low cost se viaggiate in famiglia.
E ricordate che se prenotate il traghetto per i giorni feriali potete risparmierete sul prezzo assurdo della cabina. Le aree comuni sono semideserte e non avrete difficoltà a trovare spazio per distendere a terra il vostro materassino o occupare più delle poltrone che vi spettano.
Se invece il tempo è poco o vi spaventano le molte ore di macchina, c’è sempre la possibilità di arrivare in aereo, noleggiare un’auto e affittare una delle tende o dei bungalow del Son Bou. Non ho visto l’interno, ma da fuori mi ispirano molto di più i secondi.
Spero di aver fugato ogni dubbio, ma se avete altre domande sono qui.

Potrebbero interessarti anche:
Vacanze in tenda: 5 motivi per farle con i propri figli
A.A.A. consigli cercasi per vacanze in tenda con bambini
Guide turistiche su Minorca

Annunci

10 commenti su “In campeggio a Minorca

  1. Francesca
    16 settembre 2014

    Torno in questo bel post e ti faccio una domanda.. ma in quel campeggio si vedevano roulotte e camper? Nelle foto del sito vedo solo tende… non vorrei che le piazzole non siano adatte alle caravan…
    Mi hai fatto venire voglia di Minorca 🙂
    Noi abbiamo una roulotte e quindi stiamo vedendo se la cosa può essere fattibile per l’estate prossima (con tre bimbi tra i 5 anni e i 5 mesi 🙂

    grazie,
    Francesca

    • viaggiebaci
      18 settembre 2014

      Il camping è molto grande e ci sono piazzole un po’ di tutte le dimensioni. Sul loro listino prezzi c’è la voce camper, quindi penso non ci siano problemi. Sinceramente non ricordo se ce n’erano perchè le piazzole limitrofe erano tutte con tenda …
      Comunque il posto è bello e pulito, quindi mi sento di consigliartelo

      • Francesca
        18 settembre 2014

        grazie mille!!
        Francesca

  2. Pingback: Campeggi in Corsica: buono a sapersi | Viaggi e Baci

  3. Pingback: Estate 2013: la grande svolta | Viaggi e Baci

  4. Pingback: Cosa fare a Minorca con i bambini | Viaggi e Baci

  5. Pingback: Il mare a Minorca: un paradiso per bambini | Viaggi e Baci

  6. Pingback: Il mare a Minorca: un paradiso per bambini « Viaggi e Baci

  7. Pingback: Minorca: spiagge deserte ad agosto « Viaggi e Baci

  8. deve essere stata una bella esperienza che il tuo ometto ricorderà a lungo!
    Caspita che tenda grande

Mi piacerebbe ricevere una tua cartolina, ma puoi lasciare il tuo commento anche qui:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 18 gennaio 2013 da in campeggio, Spagna.

Vuoi seguirmi anche sui social? Ehm …

Instagram
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: